‘La propaganda in marcia’ per ricordare i cento anni della Marcia su Roma

‘La propaganda in marcia’ per ricordare i cento anni della Marcia su Roma
Il circolo LeG di Firenze, insieme alla Rete Democratica e, in particolare all’Anpi e all’Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’Età contemporanea, ha promosso un evento per ricordare il centenario della Marcia su Roma, intitolato “Propaganda in Marcia”.
.
Attraverso la proiezione di alcuni spezzoni del film-documentario “Fascista” del 1974 di Nico Naldini[1], che raccoglie e commenta con la voce di Giorgio Bassani alcuni tra i più importanti cinegiornali Luce attraverso cui il Regime celebrava se stesso, l’evento -che si terrà  nella ricorrenza del centenario, il 28 ottobre 2022 alle 16,30 presso il Polo Sociale dell’Università di Firenze, si propone di analizzare, contestualizzare e decostruire la propaganda fascista.
.
L’intento dei promotori è quello di ricordare quegli avvenimenti secondo una prospettiva antifascista, ma al tempo stesso facendo parlare la propaganda di regime che, nelle  sue palesi distorsioni  retoriche, offre paradossalmente ai contemporanei, ed in particolare ai giovani,  un’immagine autentica della natura del fascismo.
.
Dopo un’introduzione a cura di Vania Bagni (Anpi, Rete democratica Fiorentina), Marco Modena (già magistrato, socio del Circolo LeG di Firenze) e Andrea Bigalli (referente regionale di Libera per la Toscana e critico cinematografico) che illustrerà le caratteristiche dei cinegiornali Luce, la proiezione degli spezzoni cinematografici sarà alternata alle relazioni di Giorgia Bulli, docente dell’Università di Firenze dei corsi di Comunicazione politica ed elettorale e Analisi del linguaggio politico, che affronterà le tematiche del linguaggio e delle tecniche di propaganda, e Matteo Mazzoni, direttore dell’Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’Età contemporanea, che analizzerà le problematiche di carattere storico poste dai filmati.
.
—————-
[1] Dopo la sua uscita alla Mostra di Venezia del 1974 il film “Fascista” era sparito e si credeva perduto. Invece è stato recentemente riscoperto in un magazzino, digitalizzato e nuovamente diffuso. Ora è acquistabile online in formato dvd al seguente link https://www.cgtv.it/film-dvd/fascista/

1 commento

  • Non credete che sarebbe più democratico chiedere anche l’intervento di un “fascista”, dell’altra campana, anziché fare tutto in famiglia? Penso che pubblicherete anche materiale della rivoluzione bolscevica anche per comparare i contesti generali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.