Salviamo la Costituzione

14 Apr 2014

La verità è che noi siamo assolutamente favorevoli a che venga superato il bicameralismo perfetto, e quindi sì, certo, non v’è dubbio che il Senato, così com’è, vada modificato: tuttavia ci pare terrificante e improponibile che il Senato diventi una camera non elettiva. Perché no, dico: tra riforma elettorale e rafforzamento dei poteri del premier, qui ai cittadini viene ormai tolta quasi del tutto la possibilità di votare e, quindi, scegliere. Le pare normale?

CarlassareBolognaAnche lei, professoressa Lorenza Carlassare, come altri costituzionalisti e giuristi, da Stefano Rodotà a Gustavo Zagrebelsky, ha firmato l’appello di Libertà e Giustizia contro le riforme costituzionali volute dal governo di Matteo Renzi: perché?
La disinvoltura con cui Renzi vorrebbe mettere mano alla Costituzione è in perfetta e pericolosa continuità con quanto è accaduto nel recente passato: del resto, cos’è la Costituzione? È quella cosa che pone limiti e dà regole e principi al potere: è perciò chiaro che chi lo detiene, cerca sempre di scrollarsela di dosso… E così io, e tutti gli altri, continuiamo a fare il nostro mestiere di costituzionalisti e, mi passi la metafora, di cani da guardia.
In un miscuglio di fastidio e scherno, Berlusconi vi definisce “parrucconi”, Renzi “professoroni”.
Sorvoliamo. La verità è che noi siamo assolutamente favorevoli a che venga superato il bicameralismo perfetto, e quindi sì, certo, non v’è dubbio che il Senato, così com’è, vada modificato: tuttavia ci pare terrificante e improponibile che il Senato diventi una camera non elettiva. Perché no, dico: tra riforma elettorale e rafforzamento dei poteri del premier, qui ai cittadini viene ormai tolta quasi del tutto la possibilità di votare e, quindi, scegliere. Le pare normale?
Comunque, di fondo, c’è pure che a lei Matteo Renzi non piace.
Bah… S’è impossessato di un partito che già non era più di sinistra per farlo diventare, tecnicamente, di destra. E poi, scusi: Renzi e Berlusconi che vanno a braccetto, a lei piacciono?

Supportaci

Difendiamo la Costituzione, i diritti e la democrazia, puoi unirti a noi, basta un piccolo contributo

Promuoviamo le ragioni del buon governo, la laicità dello Stato e l’efficacia e la correttezza dell’agire pubblico

Leggi anche

Le scuole di Libertà e Giustizia

L’Unione europea come garante di democrazia, pace, giustizia

In vista della legislatura 2024-2029, l’associazione Libertà e Giustizia propone sette incontri - dal 29 febbraio al 23 aprile - sul ruolo del Parlamento europeo e le possibilità di intervento dei singoli cittadini e delle associazioni.

Approfondisci

Newsletter

Eventi, link e articoli per una cittadinanza attiva e consapevole direttamente nella tua casella di posta.