Cambiare la legge elettorale

Invertire la rotta. Cambiare la legge elettorale toscana abolendo il cosiddetto “listino” e restituendo agli elettori il diritto di scelta dei propri rappresentanti. E´ l´appello di Libertà e Giustizia, che da oggi con il circolo di Firenze inaugura un percorso di iniziative e dibattiti per alimentare un dibattito pubblico intorno alla riforma della legge elettorale toscana, per molti versi ispiratrice del “Porcellum” nazionale.
Si parte stasera, ore 17, con l´iniziativa “La legge elettorale toscana – Verso una compiuta partecipazione per i diritti dell´elettorato”, che si svolgerà a Palazzo Bastogi nella sala delle Collezioni, via Cavour 18. «Abbiamo sentito la necessità di non rinviare questo lavoro, sappiamo che la Regione si sta muovendo ma non è bello girare per l´Italia e sentirsi rinfacciare dappertutto la legge della Toscana», spiega Sandra Bonsanti, presidente di Libertà e Giustizia. All´appuntamento parteciperanno docenti come Alessandro Chiaramonte – professore associato di scienza della politica – e Giovanni Tarli Barbieri – ordinario di diritto costituzionale -, il dirigente della Regione Antonio Floridia. Modera Gianfranco Cartei, ordinario di diritto amministrativo a Firenze.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>