La scuola di Pavia 2012: La grande crisi

Pavia Collegio Ghislieri  4/5 febbraio – 25/26 febbraio 2012

Guarda le foto del primo modulo
[HTML1]


Guarda le foto del secondo modulo
[HTML2]

Leggi la lezione tenuta da Salvatore Veca

Leggi il resoconto del primo modulo

Leggi il resoconto del secondo modulo

Leggi l’articolo di Repubblica

Leggi l’articolo de La provincia Pavese

Il programma

I docenti

Modalità di iscrizione

Una panoramica sulla crisi internazionale e il rapporto tra politica ed economia a livello mondiale sono le tematiche principali della sesta  edizione della Scuola di formazione politica di Pavia di Libertà e Giustizia.

La Scuola si articola in due moduli: il primo intitolato Gli scenari della crisi (4/5 febbraio 2012) propone un’analisi storico-economica della recessione che negli ultimi anni ha portato all’instabilità politica, economica e sociale odierna e che le politiche di governo attuali stanno tentando di fronteggiare.

Il secondo modulo dal titolo Che mondo che fa (25/26 febbraio 2012) ci porta a ragionare in un’ottica più ampia di crisi globale, spaziando dalla situazione dell’Unione Europea ai contesti internazionali e agli eventi che stanno dando una svolta storica alla politica mondiale, come la Primavera Araba.

Entrambi i moduli si avvalgono della presenza di studiosi, economisti, giornalisti ed intellettuali di prestigio e fama internazionale quali Gustavo Zagrebelsky, Tito Boeri, Carlo De Benedetti, Gad Lerner e Salvatore Veca.

Ripartire dalla formazione per Salvatore Veca, che dirige la rete di scuole dell’associazione, è più che un’urgenza: “In un contesto politico, civile e culturale in cui siamo sottoposti a continui cambiamenti, il cittadino sente il bisogno di riflettere, di prendersi il tempo e lo spazio per dedicarsi alla causa civica”.