Diventa Socio
Invia questo articolo Stampa
La manifestazione

In 15 mila con LeG: GRAZIE!

6 febbraio 2011 - 84 Commenti »

Palasharp stracolmo per la manifestazione promossa da Libertà e Giustizia per chiedere le dimissioni del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

In coda fin dalle prime ore del mattino, il pubblico dei 15 mila ha riempito il tendone dove si sono dati appuntamento Gustavo Zagrebelsky, Roberto Saviano e Umberto Eco. Quattro ore filate di interventi e testimonianze, tra applausi scroscianti e ovazioni da star quando entra lo scrittore di Gomorra.

“Non siamo i migliori, siamo solo l’Italia più informata e per questo sentiamo il dovere di informare gli altri”, esordisce Sandra Bonsanti. Confusi tra il pubblico molti personaggi del mondo della cultura e delle spettacolo: c’è Maurizio Pollini accanto a Milva, Irene Grandi vicino alla costituzionalista Lorenza Carlassare, Lella Costa e Carlo De Benedetti, Moni Ovadia, Gad Lerner, Concita De Gregorio e qualche poltrona più in là, Shel Shapiro e Lorella Zanardo. E poi, ancora, Susanna Camusso, Dario Franceschini, Giuliano Pisapia, Giovanni Bachelet, Carla e Bice Biagi.

“Nulla per noi e tutto per tutti” è lo slogan lanciato da Gustavo Zagrebelsky. La manifestazione in diretta su Repubblica.it e Repubblica Tv, sull’Unità.it, Rai News24 e Radio Popolare, oltre che sul sito di LeG,  ha subito un grande riscontro in Rete. Twitter e Facebook sono i social network che rilanciano immagini, video, fotografie e impressioni. Quando il Palasharp è ormai pieno, fuori dai cancelli si forma una nuova coda: è il pubblico che rimarrà fuori, 2.500 persone, stimano le forze dell’ordine.
“Vediamo grandi segni di resistenza, di rigetto di questo regime – dice Paul Ginsborg in collegamento telefonico con il PalaSharp -Abbiamo avuto in questi sedici anni la versione perversa di Silvio Berlusconi, del rapporto fra pubblico e privato, una versione che invitava tutti a essere predatori sul pubblico. Io penso che sia venuto il momento di ripensare quel rapporto fra pubblico e privato. E di salvare l’Italia”. Con un messaggio video Oscar Luigi Scalfaro invita a non arrendersi mai, “dobbiamo credere fino in fondo nella libertà, nella dignità, nei diritti della persona umana e nei doveri, crediamo fino in fondo in questa sostanza di democrazia nella quale l’uomo ha diritto di vivere e di operare per gli altri prima e poi anche per sé”.
Quando arriva Roberto Saviano il Palasharp esplode in un fragoroso applauso. Il pubblico che lo saluta come una rock star si zittisce appena lo scrittore prende la parola con una certa commozione per dire che “la democrazia vive in ostaggio“.

Le dimissioni sono necessarie per senso di responsabilità, spiega Saviano ai microfoni di Flavia Paone per il Tg3.

Una minoranza di criminali e un presidente del Consiglio schizofrenico. “Per questo, non per il suo eccesso di satiriasi, bisogna chiedergli di dimettersi”, dice Umberto Eco, per “difendere la dignità dell’Italia”.

C’è un’altra Italia, dicono tutti. E al coro di voci si aggiungono anche i 2.500 rimasti fuori dai cancelli. Il futuro comincia al Palasharp.

Le FOTO, gli ARTICOLI, altre FOTO

TUTTI IVIDEO SKYTG24

Tags: , , , ,

84 interventi a “In 15 mila con LeG: GRAZIE!”

  1. [...] ancora una volta che questo governo se ne vada, sulla scia di quanto già fatto con grande successo lo scorso febbraio al Palasharp di [...]

  2. [...] Sei in: LeG > Sezioni > LeG in mobilitazione continua 15 mila GRAZIE Palasharp, fotostory Dicono di noi Firma [...]

  3. citoyenne scrive:

    Non so se tutti voi converrete con me che il “personaggio Berlusconi”, in quanto “uomo politico”, è solo un triste/o personaggio, rappresentante di una Italietta di gaudenti. Chi e cosa trasformano il triste/o personaggio in “colosso dai piedi di argilla”? Il “dio denaro” che gli crea attorno una “corte stracciona” di lacchè, di cortigiani, di “preferite”…. Ebbene per abbattere il colosso, occorre colpire la corte che ha grandissimi interessi a tenerlo sollevato. (Io sono vecchia e ricordo che, per tenere unita la “confederazione jugoslava”, ai tempi della fine del mar. Tito, la corte lo fece imbottire di farmaci, con un accanimento terapeudico mai visto, perchè prima doveva essere designato l’erede che avrebbe continuato a trasmettere e perpetuare “l’oscena politica”.) E’ quello che sta accadendo oggi in Italia: più il “colosso” tende a scomparire, limitandosi a mandare ai suoi aficionados messaggi telefonici non si sa da dove, come una grottesca copia di Bin Laden, più la “corte dei miracoli” lo riveste e lo fa ricomparire come eroe che sfida le bufere o forse come un “gonfiato Ercolino sempre in piedi”. Allora se non si riesce ad additare nella corte la vera nemica degli Italiani (slogan: “LO TENGONO IN PIEDI PER SUCCHIARCI FINO ALL’ULTIMA GOCCA DI SANGUE”, sotto l’immagine della statua, simile a quella di Saddam Hussein, tenuta sollevata da diversi vampiri che avranno la faccia di Capezzone, Cicchitto, La Russa, Gasparri, Brambilla, Garfagna, Mussolini, ecc.), questa corte lo terrà in vita, con accanimento terapeutico, finchè, appunto, non avranno succhiato agli Italiani fino all’ultima goccia di sangue. Scusate la prolissità, ma volevo essere chiara. Buon lavoro, una citoyenne.

  4. [...] Sei in: LeG > Apertura > LeG, la protesta sbarca a New York 15 mila GRAZIE Palasharp, fotostory Dicono di noi Firma [...]

  5. [...] Sei in: LeG > Primo Piano > Il mondo ci guarda 15 mila GRAZIE Palasharp, fotostory Dicono di noi Firma [...]

  6. Maryse scrive:

    Brava Tiziana, se queste persone ribadiscono sempre di avere nel Paese una maggioranza COSI FORTE perché temono una manifestazione di SOLO 15.000 persone?
    Sembra quasi che Il Pifferaio Magico abbia lobotomizzato buona parte degli Italiani!
    Complimenti ancora a L&G per la manifestazione. Forza, continuiamo, non abbiamo nulla da vergognarci, NOI! Ripeto, MALE NON FARE, PAURA NON AVERE (neanche delle intercettazioni).

  7. tiziana scrive:

    questo livore diffuso che ha caratterizzato alcune importanti reazioni alla nostra manifestazione amplifica la forza che ho ricevuto partecipando alla manifestazione. l’esile voce di 12.500 persone è dunque così assordante’

  8. [...] in: LeG > Primo Piano > New York City: chiediamo insieme le dimissioni di Berlusconi! 15 mila GRAZIE Palasharp, fotostory Dicono di noi Firma [...]

  9. Domenico scrive:

    Manifestazione assai mediocre,a parte per Eco: finalmente uno che sa come prendere la cosa!

    Mio fratello Saviano abbastanza deludente anche se unico a centrare il vero punto della questione individuato anche da ragazzini mediocri di 15 o 16 anni :

    parlare a chi la pensa come te è inutile e bisogna parlare a chi non la pensa come te.Ma non per convincere!Per aprire il pensiero,che non significa convincere!!Neanche noi abbiamo la Verità..

    Per il resto solo chiacchiere e retorica,come ad ogni manifestazione del resto.

    Ma resta l’impegno degli organizzatori e dei partecipanti!Dunque complimenti lo stesso!!

    Dom

  10. elena scrive:

    Vorrei solo ricordare che gli italici prima di diventare italiani erano servi, servi dell’impero austro-ungarico, della Francia, dei Borboni, ecc. “Prima di parlare, taci” è il motto dei servi, il motto dell’omertà. Propongo la variante “Prima di parlare, rifletti, ma poi parla con coraggio e libertà”.

  11. Riccardo scrive:

    A Saviano,
    Qui al “Sud” si dice: Prima de parlà, tas!”

  12. SERGIO scrive:

    Avanti ragazzi , liberiamo la nostra amata Patria dalla fogna berlusconiana.
    Per l’Italia e per Roma vittoriosa !!!

  13. fabrizio scrive:

    Io sono nato e cresciuto respirando il termine “partigiano”.Vivo in una città che è stata uno dei capisaldi di quei valori,di patriotismo sano,di giovani che andavano nelle vigne a combattere per il futuro loro e dei loro figli.Quando ho visto e ho ascoltato L@C mi sono emozionato.La nostra società è solo tette(scusatemi non voglio assulutamente essere volgare)e culi(non voglio mancare di rispetto alle donne).
    Penso che il lavoro che state facendo sia mitico.Coinvolgere personaggi di spicco e intellettuali di questo spessore sia per noi un motivo di orgoglio.Io credo che l’ITALIA abbia bisogno di una scossa.Io credo che noi siamo L’ITALIA VERA E PULITA.CREDIAMOCI per noi e i nosti figli

  14. Maryse scrive:

    Povera Italia, come è caduta in basso! Accettiamo proprio tutto: CORRUZIONE (acquisto Voti), FURTO (ciascuno si fa gli affari suoi e non vuole rimetterci), PROSTITUZIONE (le ragazze ormai hanno trovato la possibilità di fare ottimi guadagni senza doversi sacrificare troppo – a parte il voltastomaco – ed i genitori le incitano pure, salvo scandalizzarsi quando avvengono violenze di gruppo sulle donne da parte del “branco”, CONTESTARE LA MAGISTRATURA che fa il suo dovere( male non fare, paura non avere). Vogliono fare passare per normale ciò che normale non è: questa è la mia risposta a Sandro De Rossi (7 febb. alle 20.27 che cita il pezzo di FERRARA.
    Tutti disonesti, nessuno disonesto!!!

  15. Sandro De Rossi scrive:

    Che pena.

    Vi regalo allora l’ultimo capoverso dell’ottimo pezzo di Ferrara:

    “(…)Non ho parole per descrivere il timore e il tremore che mi hanno provocato le altre esibizioni dal palco del Palasharp, la telefonata mediocre di Ginsborg, le banalità di Saviano, e che delusione la Camusso a rapporto dai suoi nemici di classe.

    “Per un momento ho pensato che vorrei leggere nelle vite di questa brava gente impeccabile, vorrei intercettare questi censori moralmente al di sopra della comune umanità italiana, saggiare le anime e i peccati di questi ottimati che vogliono sradicare Berlusconi fornicatore per “andare oltre”, come dicono, e organizzare il lavacro del paese profano e sporcaccione che siamo.

    “Ma subito mi sono vergognato anche solo di aver pensato di comportarmi come loro. E mi ha raggiunto, per il mio e per il vostro benessere spirituale, il messaggio mail di un amico da Milano, una citazione di Ralph Waldo Emerson che riguarda anche Berlusconi e le sue nottate: “E ho tutto sommato l’impressione che dove ci sia una grande ricchezza di vita, sebbene intrisa di grossolanità e di peccato, lì troveremo anche l’argine e la purificazione, e alla fine si scoverà un’armonia con le leggi morali”.

    “La pazzia di Berlusconi sarà in qualche modo riscattata, belle anime azioniste, la vostra mancanza di vita è inescusabile.”

  16. Giacinta scrive:

    Mi sembra che tutto sia stato ampiamente detto, grazie per il vostro impegno, sabato è stato entusiasmante!
    Berlusconi ha detto: questi intellettuali e artisti non sono da prendere sul serio… ma come si permette!!!
    Ora proseguiamo tutti insieme questa non facile battaglia…

  17. galli scrive:

    complimenti vivissimi per la manifestazione di sabato! ero tra quelli ‘rimasti fuori’, ho potuto accedere all’interno solo a metà pomeriggio… è stato davvero emozionante.
    Un unico neo: avrei evitato di invitare il candidato sindaco di Milano, il suo intervento mi è sembrato un po’ dissonante rispetto alle altre voci. Non abbiamo bisogno di politici, né di campagne elettorali anzitempo. Per il resto: bravissimi! A presto (spero)

  18. Alessandra scrive:

    GRAZIE DI CUORE A TUTTI!
    Ora continuiamo a manifestare, apriamo le nostre finestre e appendiamo un lenzuolo bianco con scritto DIMISSIONI e poi inviamo una foto qui.
    Sarebbe un bel modo di ringraziare LeG, che ne pensate?
    Eravamo 15mila cominciamo noi !!!

  19. Alessandra scrive:

    GRAZIE di CUORE !!! sabato ero tra quei 15mila, ringrazio i promotori e i volontari che hanno lavorato tanto per organizzare la manifestazione, ringrazio tutti quelli che sono intervenuti dando il proprio contributo, ringrazio tutti quelli che erano presenti perché abbiamo dato un bellissimo esempio di civiltà e democrazia.
    Grazie per averci dato la possibilità di mostrare che esiste un’Italia che ha ancora dignità, che non vuole essere rappresentata da chi le istituzioni non le rispetta, da chi non ha nessuna morale, da chi si sente al di sopra della legge, da chi vuole SUDDITI al posto di CITTADINI.
    Dopo tanto tempo, come stanno scrivendo molti, non mi sono sentita sola! Chiara, non avrei saputo usare parole migliori!
    ORA NON SMETTIAMO DÌ FARCI SENTIRE!

  20. lorenzo scrive:

    Sono a favore di manifestazioni come questa, ritengo che Berlusconi sia quanto di peggio l’Italia abbia sperimentato dopo il fascismo e il terrorismo degli anni ’70 e credo ce ne accorgeremo tra qualche anno.
    L’idea del ragazzino però forse si poteva evitare… Vi (ci?) ringrazieranno per un bel po’ i vari Belpietro ecc.. Quell’aria poi da primo della classe era persino un po’ fastidiosa.
    Anche l’intervento del direttore dell’Unità poteva essere un po’ meno retorico e posticcio. Non so perchè ma ho l’impressione che non riesca ad essere mai troppo convincente. Per il resto grazie a tutti.

  21. rosanna scrive:

    Grazie!!!! C’ero anch’io sabato, c’ero sabato scorso in piazza della scala, ci sarò domenica…….., ma al Palasharp ho pianto…. è stato splendido tutto, e tutti, non dobbiamo mollare, mandiamolo via, facciamo anche una manifestazione al giorno….. a settimana……, ma lui deve sentire che CI SIAMO E SIAMO TANTI!!!!!

  22. Chiara scrive:

    GRAZIE di CUORE!

    In silenzio ci siamo guardati in faccia, negli occhi.
    Con la sete di chi si sentiva solo, nel deserto,
    abbiamo assaporato la verita’ delle parole ascoltate.
    Abbiamo condiviso pensieri, sguardi, applausi,
    senso di appartenenza.

    Non siamo soli!

    GRAZIE a tutti coloro che hanno reso possibile tutto cio’!

  23. Francesco scrive:

    Ieri, casualmente, ho intercettato il canale 50 e vedendo Saviano parlare mi sono fermato su quel canale e sono rimasto incollato fino alla fine.
    E’ stato tutto entusiasmante e mi sono detto che finalmente qualcosa di grande si sta muovendo per toglierci da questo fango.
    Pensate che solo venerdì scorso ho firmato un’altra petizione sempre per richiedere le dimissioni di questa persona e anche in quella occasione ho espresso un sogno : quello di vedere un raduno oceanico a Roma per manifestare tutta la nostra rabbia e il disappunto per averlo come nostro rappresentante .
    Non se ne può più ! Il vaso è colmo !
    Grazie per il vostro impegno.

  24. Ivo Milazzo scrive:

    Purtroppo questo è un paese dove i suoi abitanti non hanno mai preso coscienza della parola ‘cittadino’. Questo ha portato la realtà attuale dove si preferisce eleggere chi non ha adeguati requisiti e mantenerlo a costo del ridicolo internazionale, piuttosto che riconoscere coloro che hanno il senso dell’etica e del rispetto per ogni individuo, aldilà del colore della pelle e del paese di provenienza. Non è una questione ideologica, ma solo di buonsenso.Solo la conoscenza e la cultura possono aiutarci in questo difficile cammino. Grazie per ogni iniziativa che ci possa rendere migliori.
    FORZA E NON MOLLIAMO MAI!

  25. Gloria scrive:

    Sabato pomeriggio ero incollata allo schermo del computer. Seguivo la diretta della spettacolare mobilitazione. Nessuno poteva disturbarmi. Stavo assistendo a qualcosa di eccezionale, idilliaco, grandioso, magico, da brivido insomma! Avrei voluto tanto essere lì, tra voi, ma non potendo per una serie di motivi vi ho comunque seguito da casa, non avrei perso un evento di tale rimarchevole pregnanza per nulla al mondo. Pur assistendo dalla mia abitazione alla pacifica manifestazione, si è trattato ugualmente di una circostanza esaltante e toccante. Mi sono sentita fortemente italiana, mi sono accorta che non sono sola, ho provato conforto nel rendermi conto che non sono l’unica a pensare certe cose! Mi avete instillato un tale vigore, un forza d’animo corroborante, che sarà difficile da scalfire negli anni a venire. Grazie grazie e ancora grazie. Dal profondo del cuore!!!

  26. Antonio scrive:

    Sabato abbiamo vissuto un bellissimo momento di democrazia e partecipazione. Non ringrazieremo mai abbastanza Libertà e Giustizia. Berlusconi ha detto: questi intellettuali e artisti non sono da prendere sul serio. Ognuno ha le compagnie che si cerca e si merita. Noi preferiamo la compagnia di persone come Saviano, Eco, Ginsborg, Zagrebelsky, Lerner, e altri uomini e donne di questo calibro. Lui evidentemente preferisce circondarsi dei lacchè di fresca svendita che gli reggono la cornetta durante la sua immancabile telefonata, come non farebbero neanche il Cicchitto o il Bondi di più lunga militanza (che spudoratezza!), o degli Azzeccagarbugli che additano alla nazione la “nuova frontiera”: sì, la nuova frontiera dell’impunità berlusconiana. Noi, invece, Berlusconi lo prendiamo estremamente sul serio, prendiamo sul serio il suo disegno eversivo, il pericolo che rappresenta per il nostro Paese. Di una cosa il tirannetto di Arcore può essere certo: saremo la sua spina nel fianco, non gli daremo tregua. Contrapporremo la forza dei nostri valori a quella dei suoi soldi che coprono il niente. Le parole del grande Presidente Scalfaro saranno il nostro motto: NON ARRENDIAMOCI MAI!

  27. CATERINA scrive:

    Grazie, grazie di vero cuore! Ho trascorso un pomeriggio emozionante, finalmente, dopo tanto tempo non mi sono sentita sola… Io sono una persona per bene: lavoro, curo la mia famiglia ma vivo una sorta di sofferenza interiore, mi sento ferita e offesa da chi dovrebbe rappresentarmi, temo per il futuro di mio figlio ma soprattutto mi sembra che intorno a me tutti la pensino diversamente. Spesso mi sono sentita un’aliena, con Voi No!

  28. Il grandissimo successo della manifestazione è molto confortante. Complimenti ai promotori ed agli organizzatori! Speriamo che siano incentivati a proseguire, diffondendo sempre più i sani principi di Civiltà che devono servirci per la rinascita, di cui abbiamo urgente necessità!Grazie.

  29. Thomas scrive:

    Rispondo a Pirrone: concettualmente è sicuramente giusto di associare il colore bianco della protesta che segnala la volontà di mandare via l’usurpatore della democrazia con il tricolore che è di tutti . E me lo immagino molto bene nelle manifestazioni. Perché l’Italia è nostra, è di tutti, non di un partito o di una persona onnipotente. Ma le segnalazioni
    personali in una finestra o in altri posti con il sollecito DIMISSIONI dovrebbero essere chiare e inconfondibili, cioè bianche.

  30. Maryse scrive:

    Complimenti per la riuscita della manifestaziione! Bravi, continuate….

    Sciosciammocca ha scritto alle ore 1:06 che L&G è un “club di intellettuali boriosi”. Non sono d’accordo, sono un ex impiegata in pensione, quindi non intellettuale, anche se ho svolto lavoro di traduzioni e interpretariato e ritengo offensivo quello che scrive: evidentemente si ritiene molto più intelligente nel seguire …. IL PIFFERAIO MAGICO DI ARCORE!
    Stia attento a non finire in acqua con tutti i topi, come nella favoletta suddetta!!!!

  31. Natascia Zanette scrive:

    Ottimo, spero che il “virus” di LeG si propaghi con esito pandemico…
    Grazie a Saviano per le parole chiare, lucide e di speranza. Grazie a tutti per il “Buon esempio”. Che Bella Compagnia di gente ricca di dignità.

  32. sciosciammocca scrive:

    Libertà&Giutizia? Un club esclusivo per intellettuali boriosi.
    p.s. mi dispiace solo per Eco! Che brutta compagnia!
    p.p.s. Saviano? Non pervenuto.

  33. daniela paola scrive:

    brave, brave! bello il clima, bello l’equilibrio degli interventi, belle le molte diversità presentate. mi è piaciuta l’idea di dedicare a chi ha oggi 10 anni la manifestazione, mi è piaciuto l’intervento di Lorella Zanardo. la nostra sindaco a Genova ha istituito una commissione per dar seguito alle circolari UE a proposito di pubblicità che usa il corpo delle donne.

  34. Grazia Besana scrive:

    Siete stati grandissimi, persone di altissimo profilo che mi hanno emozionato e fatto sperare in un possibile cambiamento per questo nostro Paese così offeso e oltraggiato………… GRAZIE