Giorgio Napolitano

La riforma ricalca quella di Berlusconi

La riforma ricalca quella di Berlusconi

**Lettera aperta al presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, che ha accettato di rispondergli (di seguito)** Illustre Senatore Napolitano, ho la più grande considerazione per la Sua cultura politica e per la Sua figura, tra le poche di questi decenni…
I confini del premier non sono dilatati

I confini del premier non sono dilatati

** La risposta ** Caro Professore, la ringrazio naturalmente per i generosi riconoscimenti rivolti alla mia persona già all’inizio della lettera: riconoscimenti peraltro introduttivi a domande insinuanti e ad aspre quanto infondate considerazioni relative al mio atteggiamento sulla riforma costituzionale…
PARLAMENTO – All’ origine della «guerra»

PARLAMENTO – All’ origine della «guerra»

Napolitano si preoccupa per l’ esasperazione del confronto sul referendum costituzionale. Preoccupazione giusta, perché nessuno si può compiacere della circostanza che una riforma di 47 articoli della Costituzione, che una nuova e diversa architettura dello Stato possano sortire da una…

Tutte le stragi portano a Roma

Chi legge il Fatto dal 2009 sa con quanta passione e costanza ci siamo sempre occupati della trattativa Stato-mafia. Non perché siamo dei fissati o “l’organo delle procure”, come scrivono i fessi. Ma perché ce lo impone la nostra linea…

“Indicibili accordi”

C’è qualcosa di terribilmente simbolico nell'audizione al Quirinale del Presidente della Repubblica. Qualcosa che va persino oltre il tema stesso della testimonianza, qualcosa insieme di paradossale ed estremamente ovvio. È paradossale e dunque scandaloso che si possa persino immaginare un…