Intercettazioni, LeG pronta a promuovere il referendum

11 Giu 2008

Berlusconi intende davvero procedere per decreto alla quasi abrogazione delle intercettazioni, uno dei mezzi più efficaci nella lotta contro il crimine e la corruzione in questo Paese? Libertà e Giustizia, pur convinta della necessità di una ponderata regolamentazione su tutta la materia (e soprattutto di un’autoregolamentazione dei giornalisti nella pubblicazione di tabulati telefonici con stralci di conversazioni ininfluenti, che possono ferire la privacy) si impegna fin d’ora a promuovere un referendum abrogativo della legge contro le intercettazioni telefoniche e a raccogliere le firme necessarie per presentare la richiesta di referendum.

Supportaci

Difendiamo la Costituzione, i diritti e la democrazia, puoi unirti a noi, basta un piccolo contributo

Promuoviamo le ragioni del buon governo, la laicità dello Stato e l’efficacia e la correttezza dell’agire pubblico

Leggi anche

Le scuole di Libertà e Giustizia

L’Unione europea come garante di democrazia, pace, giustizia

In vista della legislatura 2024-2029, l’associazione Libertà e Giustizia propone sette incontri - dal 29 febbraio al 23 aprile - sul ruolo del Parlamento europeo e le possibilità di intervento dei singoli cittadini e delle associazioni.

Approfondisci

Newsletter

Eventi, link e articoli per una cittadinanza attiva e consapevole direttamente nella tua casella di posta.