Solidarietà al Parroco minacciato dalle cosche

Sindaco Giuseppe Aieta di Cetraro (Cosenza),

le scriviamo per manifestare la nostra solidarietà al parroco del suo Comune , Don Ennio Stamile, che ha ricevuto una testa di maiale mozzata con uno straccio in bocca, come ignobile avvertimento a tacere.
Dica a Don Ennio che siamo in tanti a sostenerlo nel suo impegno di denuncia contro le cosche; contro chi porta droga, morte e corruzione nel Paese.
Con pari forza, chiediamo al Ministro dell’Interno – che ci legge per conoscenza – di approntare  un’adeguata protezione a chi – come Don Ennio – si espone per la legalità.
Libertà e Giustizia continuerà a seguire con attenzione e partecipazione l’ impegno di Don Ennio e del Comune di Cetraro, con la sua vasta rete di “onestà organizzata”..
Con forte solidarietà  vigilanza democratica.
Massimo Marnetto
Libertà e Giustizia di Roma

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.