Perugia, la giunta di centrosinistra riabilita Craxi

21 Lug 2010

Il Comune del capoluogo umbro, guidato da una coalizione di centrosinistra, si unisce alla schiera di chi vuole riabilitare il leader socialista morto nel 2000, ad Hammamet, in Tunisia, da latitante. “Per ricordare questo personaggio storico, i suoi ideali riformisti e risorgimentali, il suo amore per la libertà, il suo impegno per la pace e lo sviluppo nel mondo” Cosa ne pensa Pierluigi Bersani?

Il Consiglio Comunale di Perugia con delibera. N. 97 del 24.05.2010 approva con 12 favorevoli, 8 contrari e 2 astenuti, essendo assenti 18 consiglieri su 40, la mozione presentata dal Consigliere Mario Catrana del gruppo consiliare Sinistra e Socialisti per Perugia in cui si “chiede al Sindaco e al Consiglio Comunale di riconoscere il ruolo di statista e di grande leader del socialismo moderno e innovatore, a Bettino (Benedetto) Craxi, per ricordare questo personaggio storico, i suoi ideali riformisti e risorgimentali, il suo amore per la libertà, il suo impegno per la pace e lo sviluppo nel mondo”.

Intanto ci sarebbe molto da discutere se la sua politica sia stata effettivamente coerente con gli ideali che avrebbe propugnato, ma questo è un giudizio che è bene lasciare agli storici. Nulla naturalmente si dice nella mozione delle condanne plurime per reati comuni riportate dal “grande leader”. Così anche il Comune di Perugia, amministrato da una coalizione di centro sinistra, si unisce alla campagna di rivalutazione dei pregiudicati. Nelle ultime elezioni regionali una fetta significativa di chi votava a sinistra è semplicemente rimasta a casa e chi è andato a votare è stato molto avaro nelle preferenze. Con simili prese di posizione si pensa di riavvicinare questi elettori? O forse è stato un blitz dell’opposizione che ha travolto la maggioranza, visti i piccoli numeri in gioco? In ogni caso, si attende che favorevoli e contrari si assumano la responsabilità dei loro voti davanti agli elettori.

Libertà e Giustizia sarebbe curiosa di sapere cosa ne pensa Pierluigi Bersani.

Supportaci

Difendiamo la Costituzione, i diritti e la democrazia, puoi unirti a noi, basta un piccolo contributo

Promuoviamo le ragioni del buon governo, la laicità dello Stato e l’efficacia e la correttezza dell’agire pubblico

Leggi anche

Le scuole di Libertà e Giustizia

L’Unione europea come garante di democrazia, pace, giustizia

In vista della legislatura 2024-2029, l’associazione Libertà e Giustizia propone sette incontri - dal 29 febbraio al 23 aprile - sul ruolo del Parlamento europeo e le possibilità di intervento dei singoli cittadini e delle associazioni.

Approfondisci

Newsletter

Eventi, link e articoli per una cittadinanza attiva e consapevole direttamente nella tua casella di posta.