Speciale 2 Giugno

Speciale 2 Giugno

La vignetta è di GianLorenzo Ingrami, che ringraziamo per avercela “prestata”, se non proprio “regalata” per questo 2 giugno 2023 e per questo speciale che abbiamo voluto dedicare alla Festa della Repubblica

***

2 giugno, una giornata che per Libertà e Giustizia è anche festa della Costituzione: per questo diamo inizio in questa occasione a una raccolta di considerazioni del Consiglio di presidenza attorno ai 12 Princìpi fondamentali della Carta

“Una risposta alla retorica di patria e nazione che ritengo essere il cuore del fascismo”, dice Daniela Padoan, presidente di Libertà e Giustizia, saggista. Nel suo testo – dal titolo appunto Patria, Nazione, Natura”, precisa che “non si tratta di attribuire alla destra di governo le colpe del passato, ma di avere consapevolezza del peso storico delle parole, di sapere che quando l’identità nazionale si fa frontiera, muro, barriera, produce ancora oggi, anche in Europa, guerre, pulizie etniche, cimiteri marini, luoghi di confinamento e masse crescenti di profughi, rifugiati, “scartati”: “la schiuma della terra”, nelle parole, ancora, di Hannah Arendt”. Qui l’articolo completo.

Enzo Di Salvatore, professore di Diritto costituzionale, ha elaborato un discorso che arrivi ai giovani sul futuro della Costituzione, partendo dal passato e precisamente dal 1926 “un anno in cui accadono molte cose. Negli Stati Uniti, dalla penna di Walt Disney, nasce Topolino. A Londra entrano in funzione i semafori automatici”. Per poi passare da Grazia Deledda, Francesco Ruffini, Piero Calamandrei. Qui l’articolo completo.

Domenico Gallo, magistrato, ragiona sull’articolo 2 della Costituzione e su come i diritti universali della persona da esso riconosciuti siano obiettivo e vittima della retorica nazionalista. Qui l’articolo completo.

E proprio sul “nazionalismo imbroglione” è imperniata l’analisi di Elisabetta Rubini, avvocato, che avverte sul rischio “che questo discorso regressivo e manipolatorio porti con sé conseguenze scellerate e autoritarie”. Qui l’articolo completo.  

L’articolo 9 è l’unico articolo della Carta in cui si utilizza il termine “nazione”. E lo fa invitandoci “a rispettare la terra che abitiamo e a pensare non solo a noi ma anche a coloro che verranno dopo di noi”, spiega Niccolò Visivoccia, avvocato e scrittore. Qui l’articolo completo. 

Infine, Roberta De Monticelli, filosofa, riflette sulla pace e su ciò che dice l’articolo 11 che della Costituzione riassume “l’essenza anti-identitaria, anti-sovranista e congenitamente fautrice di un ordine giuridico sovranazionale per la soluzione pacifica dei conflitti”. Qui l’articolo completo.

 

 

WhatsApp Image 2023-05-30 at 19.35.05

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.