Il Presidente che vorrei/ Un buon Custode della Costituzione

21 Gen 2022

Questo significa che dovrebbe conoscere bene la Costituzione e considerarla nella prospettivastorica con cui è stata ideata e scritta dai nostri Padri e dalle nostre Madri costituenti.

In linea con il peculiare ruolo che il Capo dello Stato è venuto acquisendo negli ultimi trent’anni – dalla clamorosa implosione delle famiglie partitiche e delle culture politiche fondatrici della Repubblica – dovrebbe essere sempre consapevole della grande responsabilità che peserà sulle sue spalle e della pazienza cui dovrà ricorrere nello svolgere le sue funzioni.

E dovrebbe sempre svolgere queste funzioni con appropriatezza, sapendo che il Capo dello Stato è un punto di riferimento per i cittadini nello svolgimento quotidiano della vita in un sistema democratico.

È stato detto che “la democrazia si fonda soprattutto sulle credenze radicate nel cuore degli uomini”: contribuire a nutrire queste credenze radicate nei nostri cuori non è certo il compito meno importante che spetta al Presidente.

*Marco Almagisti è professore di Scienza politica all’Università di Padova e fondatore di “Dane – Osservatorio Democrazia a Nordest”

Supportaci

Difendiamo la Costituzione, i diritti e la democrazia, puoi unirti a noi, basta un piccolo contributo

Promuoviamo le ragioni del buon governo, la laicità dello Stato e l’efficacia e la correttezza dell’agire pubblico

Leggi anche

Le scuole di Libertà e Giustizia

L’Unione europea come garante di democrazia, pace, giustizia

In vista della legislatura 2024-2029, l’associazione Libertà e Giustizia propone sette incontri - dal 29 febbraio al 23 aprile - sul ruolo del Parlamento europeo e le possibilità di intervento dei singoli cittadini e delle associazioni.

Approfondisci

Newsletter

Eventi, link e articoli per una cittadinanza attiva e consapevole direttamente nella tua casella di posta.