Fabbrica Ingorda Assistita Troppo

03 Feb 2010

Massimo Marnetto

La Fabbrica Ingorda Assistita Troppo (FIAT) ha deciso di chiudere alcuni stabilimenti italiani, per delocalizzare la produzione dove la manodopera costa meno. Nel contempo, ha distribuito dividendi agli azionisti.Oggi nessuna legge glielo vieta. Allora, fatto l’inganno, troviamo la legge. Che condizioni la concessione di qualsiasi agevolazione “di settore” – rottamazione ed altro – alla riqualificazione e ricollocazione “socialmente ammortizzata” delle maestranze coinvolte negli stabilimenti dismessi, verso produzioni strategiche stabilite dallo Stato.Ovvero, quelle che l’allora (rimpiantissimo) ministro Bersani definì nel piano di politica industriale “Industria 2015”, tuttora vigente, cioè: efficienza energetica, mobilità sostenibile, nuove tecnologie per la vita, nuove tecnologie per il made in Italy, tecnologie innovative per i beni culturali.
* coordinatore del circolo LeG di Roma

Supportaci

Difendiamo la Costituzione, i diritti e la democrazia, puoi unirti a noi, basta un piccolo contributo

Promuoviamo le ragioni del buon governo, la laicità dello Stato e l’efficacia e la correttezza dell’agire pubblico

Leggi anche

Le scuole di Libertà e Giustizia

L’Unione europea come garante di democrazia, pace, giustizia

In vista della legislatura 2024-2029, l’associazione Libertà e Giustizia propone sette incontri - dal 29 febbraio al 23 aprile - sul ruolo del Parlamento europeo e le possibilità di intervento dei singoli cittadini e delle associazioni.

Approfondisci

Newsletter

Eventi, link e articoli per una cittadinanza attiva e consapevole direttamente nella tua casella di posta.