Ora tocca all’art.59

28 Giu 2010

Dopo l’articolo 41 e il 118, il Pdl vorrebbe cancellare quello che riguarda l’istituto dei senatori a vita. La proposta è di Francesco Cossiga, su quella poltrona dal ’92.

Ci risiamo. Dopogli attacchi più recenti, ora puntano a cancellare l’istituto dei senatori a vita previsto dall’articolo 59 della Costituzione. La proposta è del senatore Francesco Cossiga, che è per diritto su quella poltrona dal 1992, essendo stato Presidente della Repubblica, ma le proposte di legge del Pdl sono due. Un articolo sul Corriere della Sera spiega quali sono i punti forti dell’iniziativa. Sostanzialmente, il tema al centro della discussione è logoro: se sia cioè corretto che in una democrazia rappresentativa vi siano parlamentari nominati, in questo caso da una figura di garanzia come il Presidente della Repubblica.

L’articolo 59 si aggiunge all’elenco che nelle ultime settimane ha incluso anche l’articolo 41 e il 118 della nostra Carta repubblicana.  Gli attacchi, però, proseguono senza sosta fin dal primo giorno di questa legislatura, se per comodità vogliamo dare una data d’inizio circoscritta e contare così solo gli ultimi due anni contro la Legge con la elle maiuscola.

Supportaci

Difendiamo la Costituzione, i diritti e la democrazia, puoi unirti a noi, basta un piccolo contributo

Promuoviamo le ragioni del buon governo, la laicità dello Stato e l’efficacia e la correttezza dell’agire pubblico

Leggi anche

Le scuole di Libertà e Giustizia

L’Unione europea come garante di democrazia, pace, giustizia

In vista della legislatura 2024-2029, l’associazione Libertà e Giustizia propone sette incontri - dal 29 febbraio al 23 aprile - sul ruolo del Parlamento europeo e le possibilità di intervento dei singoli cittadini e delle associazioni.

Approfondisci

Newsletter

Eventi, link e articoli per una cittadinanza attiva e consapevole direttamente nella tua casella di posta.