Legge elettorale, abolizione del Senato: riforme o svolta autoritaria?

17 aprile 2014
17:30 - 19:30

Città: Firenze
Luogo: saloncino dell’Arci
Indirizzo: piazza dei Ciompi 11

tocciLegge elettorale, abolizione del Senato: riforme o svolta autoritaria?

Ne discutiamo con Walter Tocci, Senatore del Partito democratico, e Sandra Bonsanti, Presidente di Libertà e Giustizia.

Nel dibattito aperto dall’appello della nostra associazione, “Verso la svolta autoritaria”,  si sostenuto che chi è critico nei confronti dell’Italicum e contrario all’abolizione del Senato è un conservatore, è contro le riforme e il cambiamento. Noi vorremmo cercare di riflettere su questi temi mostrando che c’è un altro modo per riformare la legge elettorale e, con molta misura, la Costituzione. Un modo che permetta di restituire ai cittadini il diritto di scegliere i propri rappresentanti e che consenta di superare il bicameralismo perfetto, senza ridurre le garanzie costituzionali, che sono poi garanzie per la libertà di tutti. Abbiamo deciso di parlarne con Walter Tocci, senatore del Partito democratico e direttore del Centro per la Riforma dello Stato che, dopo aver condotto nei mesi scorsi una battaglia contro il progetto di revisione dell’art.138 della Costituzione, è il primo presentatore di un disegno di legge per la riforma del Senato alternativo a quello proposto dal Governo.

1 commento

  • Libertà e Giustizia scenda in piazza,contro la svolta autoritaria,contro la riforma costituzionale del senato,contro la riforma presidenziale della costituzione,che è la riforma della p2, scendiamo in piazza a Roma, con altre associazioni come Libera di Don Ciotti,come le scolaresche delle scuole di Roma,come la Fiom ecc.ecc…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>