Napolitano: concentrarsi sulla manovra

Il capo dello Stato, intervenendo alla presentazione del rapporto Cnel, lancia un invito a tutte le forze politiche, sociali, istituzionali affinché diano priorità alla manovra finanziaria e economica in discussione in Parlamento, la cui approvazione è prevista per la fine di luglio. Pur non citando direttamente il ddl sulle intercettazioni, Napolitano incita a non perdere tempo e a tralasciare “altre materie” che provocano tensioni e divisioni.

3 commenti

  • L’Associazione Comuni Virtuosi lancia questa iniziativa:

    Martedì 22 giugno, alle ore 15.00 di fronte al Palazzo del Quirinale a
    Roma, sit-in di protesta a sostegno del Comune di Camigliano (CE), del suo
    Sindaco Vincenzo Cenname e di tutto il consiglio comunale, sciolto venerdì
    per un’assurda Legge valida solo per la Campania, che impone a tutti i
    comuni la cessione della gestione diretta dei rifiuti per consegnarla a
    consorzi provinciali non meglio identificati…

    In questi anni l’amministrazione di Camigliano ha dimostrato quanto sia
    possibile governare in quei territori spesso accostati a camorra, affari,
    speculazioni e sprechi, con onestà, trasparenza, efficacia e
    partecipazione. E’ un comune con il 65% di raccolta differenziata, che fa
    il compostaggio domestico e ha abbassato la tariffa ai cittadini, che ha
    messo i pannolini lavabili al nido e raccoglie e recupera gli olii esausti.
    E’ un comune che è stato in grado di bloccare una cava abusiva, che ha
    deciso di interrompere la cementificazione del territorio, che fa risparmio
    energetico
    A tutto questo lo Stato risponde con un commissariamento

    Rete dei Comuni Solidali
    p/o comune di Carmagnola
    piazza Manzoni 10 -10022 Carmagnola (Torino)
    segreteria 0122 48934- 011 9724236
    http://www.comunisolidali.org

  • Sembra che il re sappia ben essere realista e non c’è Bersani che tenga a farlo deflettere dall’idea che la politica sia progetto e non demagogia. Se ascoltiamo i Di Pietro & De Magistris bisogna impugnare il referendum per cancellare (come per il passato?) le malefatte berlusconiane.
    “Vaste programme” … convenne De Gaulle che aveva letto il cartellone del comiziante.

  • A mio avviso Napolitano dovrebbe finalmente andare in pensione. Non è un garante della costituzione, ma un servo di berlusconi. Io mi chiedo perchè non si ribella alle leggi assurde di questo governo. Di che cosa ha paura?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>