Riforme

Le proteste

Libertà e Giustizia contesta a Berlusconi, Verdini e Gianni Letta “il diritto di mettere le mani sulla Costituzione”. Una nota richiama le condanne o le pendenze giudiziarie dei tre esponenti di Forza Italia: “Noi gufi? Noi parrucconi? Meglio che complici”.

Rivoluzione virtuale

Prendete un qualunque manuale di diritto. Consultate il capitolo "fonti normative". Cercate la voce "linee guida". Non la troverete. Dunque, dal punto di vista giuridico, al Consiglio dei ministri non è successo nulla. La sede è ufficiale, la rivoluzione è…

Riforme, lo stallo autoritario

Rien­trano nel gruppo del Pd i 14 sena­tori «auto­so­spesi», inci­dente chiuso salvo che resta valida la desti­tu­zione del sena­tore Mineo dalla com­mis­sione affari costi­tu­zio­nali. Col che una «riforma» può dirsi effet­ti­va­mente com­piuta: d’ora in avanti la rimo­zione da una com­mis­sione…