Io, di LeG, festeggio il sindaco grillino

Sono un’iscritta all’Associazione, residente a Sarego (quasi da sempre); anche se personalmente non stimo Beppe Grillo “politico”, il Sindaco “grillino” mi ha fatto enorme piacere: un formidabile cambio generazionale e, per Sarego, una mezza rivoluzione; siamo passati da un sindaco 73nne, in carica da 10 anni, e per 25 anni ininterrotti presidente della pro loco, dove chi si affacciava per fare qualcosa, al massimo veniva mandato a cuocere salsicce, ad un giovane pacato, sveglio e mi sembra, conscio dell’impegno che lo aspetta.

E’ prevalsa la rivolta verso dei consiglieri comunali buoni per tutte le stagioni (ce n’è uno che siede in consiglio comunale più o meno da 30/35 anni, in genere con la maggioranza, forse una volta con l’opposizione), arroccati nella loro idea di “bene comune” che in genere coincide con quello della loro famiglia o gruppo, ecc.

Secondo me, da un lato i seraticensi hanno colto l’occasione per protestare, dall’altro, il gruppo di giovani si è trovato a scendere in campo nel momento giusto.

Sarego, 6.500 abitanti, è molto chiuso e conservatore (“moderato” in politichese); la sede del parlamento padano è una casualità data dal fatto che sul suo territorio si trova la Villa “La Favorita” del Muttoni, utilizzata per matrimoni, cerimonie, ecc.; nel referendum del 1946, ha vinto la monarchia (mentre nel vicino Lonigo – 2 km. – la Repubblica), quelli degli anni 70 su divorzio ed aborto, hanno visto prevalere gli abrogazionisti.

Cordiali saluti

Margherita Baldisserotto

3 commenti

  • Ottimo esempio di come ci si puo’ rinnovare. Ci sono troppe realta’ in Italia arroccate e decadenti si spera che ci siano piu’ giovani a voler prerdere iviziativa e responsabilita’ affinche’ la Politica sia rigenerata.
    Benvenuto il Movimento 5 Stelle se questo e’ il modo giusto e’ giusto anche che vada avanti.

  • ma siamo sicuri? io credo invece che in italia il populismo sia vincente sempre: che il promotore sia berlusconi, bossi o grillo, l’italiano voterà sempre il suo masaniello.
    oggi masaniello è grillo: beato lui e quelli che gli si accodano.

  • Buon giorno,
    posso capire la soddisfazione di vedere finalmente un grande cambiamento e probabilmente ci sono tutte le ragioni per dare fiducia al nuovo giovane sindaco di Sarego.
    Mi domando però se era proprio l’unica via qualla di presentarsi con un rappresentante dell’ antipolica e con uno che come Grillo propone di volta in volta le cose più contraddittorie volte solo ad accalappiare un pubblico scontento e magari neppure tanto disposto a ragionare sulle questioni (vedi la presa di posizione contro lo ius soli , ovvero il diritto di cittadinanza per chi è nato in Italia, magari con genitori legalmente residenti e che pagano le tasse!)
    Personalmente vorrei si vedere cambiamenti ma con altri punti fermi di partenza
    Cordiali saluti a tutti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>