Il terremoto

Affluenza in calo, questo il dato certo delle elezioni amministrative 2012. Si è recato alle urne il 67,4% degli aventi diritto che è un dato basso per consultazioni locali, di solito più vicine ai cittadini. L’altro dato che emerge è la scarsa tenuta dei partiti che sostengono il governo e l’avanzata dei  grillini che a Parma e a Genova rischiano di andare al ballottaggio con i candidati del centrosinistra Bernazzoli e Doria. Nelle due città del nord l’affluenza è ancora più bassa rispetto al dato nazionale, a Parma non si arriva al 50% e a Genova si sono persi 6 punti percentuale rispetto alla già scarsa affluenza del 2007 (61,7). A Palermo, dopo le discusse primarie che videro l’esclusione di Rita Borsellino con  la vittoria di Ferrandelli, l’ex sindaco Leoluca Orlando, in lista con l’Italia dei Valori, sbaraglia il candidato sindaco sostenuto dal Pd, e il ballottaggio potrebbe vederli contrapposti in una inedita sfida. Verona riconferma, senza ombra di smentite, il leghista anomalo Tosi. Il Pdl, primo partito in Parlamento, è scomparso, il centro di Casini non si materializza, il Pd è in sofferenza. Sarà anche interessante analizzare il voto nel dettaglio. Quanti voti ai partiti che si sono presentati e quanti alle liste civiche, che spesso esprimono, soprattutto nei piccoli centri, gli amministratori locali?

1 commento

  • Qualcuno ha detto: “Il sonno della ragione genera mostri”.

    Quando “LA MIGLIORE ELITE DELLA SOCIETA’ CIVILE” sta a guardare, non si offre al suffragio dei cittadini, non si vuole occupare della “Cosa Pubblica” neppure quando ne è manifesta la necessità, allora non può che succedere che aumenti l’aventino elettorale e cresca il successo del Movimento 5 Stelle, che ha da offrire nessuna garanzia, ma soltanto la sua “novità” non avendo ne storia ne titoli.

    Resta da sperare che la sua evoluzione sia di qualità.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>