Con Chopin in Pennsylvania

ll più bravo di tutti a convincere gli indecisi è Jeffrey, uno dei migliori medici di Manhattan, catapultato anche lui a West Chester in Pennsylvania, con tanti volontari di New York, una fiorentina (la sottoscritta) e parecchi ragazzi svedesi, studenti di scienze politiche. Jeffrey ha 48 anni, è dolce e non aggressivo, ha fantasia. Quando si è trovato difronte all’anziana signora che sulla porta della sua casa modesta gli elencava i suoi dubbi, Jeffrey ha visto il pianoforte nel soggiorno e ha detto: “Potrei convincerla a votare Obama se le suonassi qualcosa?”. Lei ha annuito e lui, trovato sul piano lo spartito di un Preludio di Chopin lo ha suonato tutto dalla prima all’ultima nota commuovendo la signora e conquistando un voto al candidato democratico.Alla fine della giornata di porta-a-porta, il gruppo di volontari di New York ha bussato a novemila case di quest’area difficilissima della Pennsylvania e ha lasciato le istruzioni per il voto a tutti, in un lavoro che al quartier generale di Obama di Chester chiamano “Hang and Run”, attacca e corri via. Ogni volontario ha una cartina delle strade e delle porte a cui deve fermarsi, via via cancella quelle fatte, e alla fine appunto erano novemila. Durante il ritorno verso New York i volontari sono silenziosi e non solo per la stanchezza. Abbiamo incontrato tanti che voteranno McCain e l’impatto un po’ spaventa. Al quartier generale non fanno pronostici. Ad ogni scrivania c’è un cartello: “Non parlate con i giornalisti, passate le telefonate all’incaricato”.

In questo spazio grande ma senza nessuna pretesa, in uno dei mille shopping-centers, tutti sono affabili, grati “per l’aiuto di New York”, città ritenuta sicura. Gomito a gomito studenti e vecchie signore, generazioni che Obama ha messo insieme per questo immane sforzo. Ha promesso per tutti un’assicurazione sanitaria pari a quella che hanno i membri del Congresso. Una società di liberi e giusti. Anche Chopin sta dando una mano.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>