Norma Rangeri

È IN GIOCO LA NOSTRA DEMOCRAZIA

È IN GIOCO LA NOSTRA DEMOCRAZIA

Siamo di fronte a una svolta storica nella vita repubblicana. Il 25 settembre le destre italiane, fascistoidi e reazionarie, grazie a una nefasta legge elettorale che non consente il voto disgiunto, potrebbero vincere le elezioni e mettere sotto ipoteca la…
Il 25 aprile nella tempesta della guerra

Il 25 aprile nella tempesta della guerra

Quella devastante barbarie della seconda guerra mondiale rischia di ripresentarsi se non si riuscirà a fermare chi l’ha innescata, accanendosi senza pietà contro le popolazioni civili, contro le sedi delle istituzioni, contro le infrastrutture per distruggere, insieme al presente, anche…
IL MANIFESTO NEL MIRINO DEL GOVERNO

IL MANIFESTO NEL MIRINO DEL GOVERNO

Mentre nel clima di tragica follia che avvolge il pianeta stavamo per salutare il 2020, ci raggiunge il colpo micidiale del taglio al Fondo dell’editoria. Un colpo sparato con un’arma di precisione perché rivolto soprattutto contro questo giornale. Un delitto…
Lo spauracchio di un altro tsunami

Lo spauracchio di un altro tsunami

Se quello sulla Costituzione ha provocato un terremoto, il referendum sul jobs act potrebbe essere uno tsunami di proporzioni ancora più imponenti, elettoralmente e socialmente. Non è difficile immaginare come voterebbero gli italiani sul tema del lavoro, giustamente in cima…
EFFETTO BOOMERANG

EFFETTO BOOMERANG

Nascondere maldestramente la polvere sotto il tappeto non serve per fare pulizia. Semmai fa aumentare il cattivo odore dell’ ambiente. Dire che il caso è chiuso, sostenere che non è successo niente e bocciare il ricorso di Antonio Bassolino perché…
Senza partito

Senza partito

Gli elettori hanno girato al largo e disertato i gazebo delle primarie. Sia a Roma che a Napoli, le due grandi città chiamate a esprimere il candidato sindaco del Pd, ha partecipato la cerchia sempre più ristretta dei militanti e…
La campana del voto utile

La campana del voto utile

Con una lettera accorata ma abbastanza mal congegnata ieri i tre sindaci “arancioni”, Pisapia, Doria e Zedda, hanno affidato alle pagine di Repubblica un appello alla sinistra perché ritrovi le ragioni di un’alleanza con il Pd. Nel tentativo di uscire dalla telenovela delle primarie per scegliere i candidati…
Lo spirito incostituente

Lo spirito incostituente

Il vicepresidente della Lombardia, arrestato ieri per corruzione, è stato davvero sfortunato. La magistratura è intervenuta, purtroppo per lui, prima che il nuovo Senato dei consiglieri regionali diventasse realtà. Perché tra i tanti obbrobri che il governo del “fare” vorrebbe…