Contro il Golpe gli articoli 62 e 67 della Carta

Dopo la gravità delle dichiarazioni del capo del governo, LeG si rivolge ai singoli parlamentari, deputati e senatori, affinché ribadiscano l’autorità e l’autonomia del proprio ruolo, come previsto dall’articolo 67 della nostra Carta. Essi possono, Costituzione alla mano, chiedere conto a Berlusconi delle sue affermazioni. La procedura è nell’articolo 62 che prevede che un terzo di deputati o di senatori possa chiedere la convocazione straordinaria della Camera di appartenenza, per domandare al Presidente del Consiglio di andare in Parlamento a chiarire il senso e gli obiettivi delle sue più recenti (anche se non nuove) dichiarazioni sul ruolo stesso del Parlamento e su altri organi istituzionali gravemente feriti nella propria autonomia e funzionalità dalle parole pronunciate ormai quasi quotidianamente.

5 commenti

  • Pingback: Ora il Parlamento chieda conto dell’Inferno | Libertà e Giustizia

  • macchè troppo allarmistico….a forza di non aver avuto coscienza anticipata di tutti i fenomeni appunto, che hanno anticipato la situazione in cui ci troviamo da horror , siamo arrivati al punto di non ritorno e se mai ci sarà il ritorno, prima se ne interiorizza con rigore e serietà ogni consapevolezza, prima sarà possibile diffondere la diagnosi capillarmente a chi non sa di quali mali soffre per tutte le terapie necessarie …..

    il nostro corpo,suolo ambiente,popolo ,istituzioni era già come il corpo di Eluana , in agonia dall’inzio della sua agonia durata poi 17 anni e con quella conclusione drammaticamente violenta per la storia della repubblica ,in cui hanno pure detto che Eluana(l’italia) poteva procreare con l’italianità tipica giovane e forte, dando dell’assasino al padre( come i padri costituenti , quelli veri , quelgli ultim nohicani alla Calamandrei)

  • ben sappiamo che grazie l’attuale legge elettorale (legge porcello o Calderoli), il presidente del consiglio gode di una larga maggioranza in quel parlamento che quotidianamente avvilisce fino al punto di dichiarare che è inutile.
    Sappiamo anche che le varie opposizioni, divise tra loro per vari motivi, forse, potrebbero avere i numeri per fare una convocazione straordinaria delle camere ma, siamo nel campo delle ipotesi perchè manca la volontà spronata da una coscenza democratica.
    sarei felice d’essere condraddetto da un fatto concreto.

  • Bravi! Fateci sapere l’esito in modo che alle prossime elezioni si possa sapere per chi votare

  • Pingback: Bindi: “Dalla parte di LeG per una nuova legge elettorale” | Libertà e Giustizia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>