Libertà di stampa, il presidio in diretta da Bologna

Grande successo per la Scuola politica di Siena// La raccolta firme in centro a Bologna (via Rizzoli) e’ stata un gran successo, con tanto entusiasmo da parte degli otto soci organizzatori, presenti durante la giornata. Sono bastati un tavolino, due sedie e i permessi di Comune e Questura per far riflettere bolognesi e turisti sui rischi che il Paese corre a proposito di libertà di stampa. I passanti hanno dato molto sostegno alla nostra iniziativa con oltre 100 firme, ma vi era un numero molto maggiore di persone che si sono comunque fermate per dirci che avevano gia’ firmato l’appello su internet: adulti consapevoli dell’immoralità del premier, ma anche giovani, meravigliati che in Italia ci fosse bisogno di un banchetto a sostegno della libertà di stampa.Varie persone hanno poi preso anche una copia delle traduzioni delle 10 domande in inglese, tedesco, francese, olandese, gallese, arabo, spagnolo, bulgaro, portoghese e sardo. Con una turista francese ci siamo intrettenuti a parlare per dieci minuti, una donna araba si è fermata a leggere le domande nella sua lingua. E un bolognese di origini sarde non poteva crederci, di vedere lo scritto in dialetto. Qualcuno ha perfino chiesto la traduzione in russo per un amico: preso nota dell’indirizzo, la manderemo via mail.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>