“Leggere la Costituzione in tutte le scuole”

Una delegazione del Comitato promotore del referendum costituzionale ha incontrato il Ministro dell’Istruzione Fioroni: oggetto dell’incontro la proposta di avviare in tutte le scuole del Paese iniziative per la lettura e la riflessione sulla Costituzione italiana. Alla Costituzione, propone il Comitato, dovrebbe essere dedicata una apposita giornata, da collocarsi nella parte finale dell’anno scolastico. La giornata dovrebbe essere preparata da momenti di approfondimento del testo costituzionale, affidati all’iniziativa dei singoli istituti. Per parte sua, il Comitato provvederà, anche in contatto con istituzioni o fondazioni di ogni orientamento politico-culturale, a predisporre un elenco di costituzionalisti, storici, esperti di questioni istituzionali, disponibili a affiancare gratuitamente il corpo docente, a richiesta dei singoli istituti, in questo lavoro di lettura commentata e approfondimento del testo costituzionale.
Il Ministro Fioroni ha ascoltato con grande interesse le proposte del Comitato; ha ribadito la sua convinzione che la conoscenza della Costituzione, legge suprema della Repubblica, costituisce un elemento fondamentale della formazione di cittadini consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri; ha preannunciato il suo proposito di dar séguito operativo alla proposta riservandosi di approfondirne le concrete modalità applicative; e ha preannunciato che ne parlerà nel corso della audizione parlamentare prevista per la giornata odierna.
Il Comitato ha molto apprezzato la disponibilità del ministro e valuta come fortemente positivo l’esito dell’incontro.

Per il Comitato “Salviamo la Costituzione” hanno partecipato all’incontro Franco Bassanini, Sandra Bonsanti, Leopoldo Elia, Maria Troffa, Mattia Stella, Pino Turri, Enrico Panini. Nei prossimi giorni il Comitato incontrerà anche il Presidente del Consiglio Prodi e il Ministro per le riforme istituzionali Chiti. All’ordine del giorno, l’esito del referendum e le proposte di riforma istituzionale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>