Diventa Socio
la Repubblica

Berlusconi stringe i tempi: “Accordo subito, testo blindato”

24 maggio 2010
Liana Milella

ROMA – Le telefonate si incrociano frenetiche. Riguardano tutte la stessa questione. Dove piazzare l’asticella del cedimento. Su cosa e quanto piegarsi nelle modifiche alla riforma delle intercettazioni. Con due assiomi imprescindibili. Il primo. Ha detto Berlusconi in modo reciso: «Stavolta dovete chiudere una volta per tutte. Di queste intercettazioni non voglio più sentir parlare. [...]