Il lavoro di Angelo per LeG

Libertà e Giustizia ha già espresso, su questo sito, il cordoglio di tutta l’Associazione per la scomparsa, in un tragico incidente, di Angelo Reati, attivo da sempre nel circolo di Bruxelles e da poco coordinatore dello stesso.
Desidero aggiungere il grande apprezzamento per il contributo che egli ha dato in una occasione specifica, che mi ha dato modo di interagire personalmente con lui. Si tratta della elaborazione del documento, “Per una economia giusta oltre che libera”, che abbiamo qui pubblicato il 7 gennaio scorso. Il punto di partenza di tale testo è stata una sintetica scheda, “Spunti su come uscire dalla crisi”, stesa da Angelo un anno prima (è datata 18 dicembre 2011); la sua profonda cultura di derivazione keynesiana e la sua vasta esperienza internazionale lo inducevano a fornire all’Italia e all’Europa indicazioni molto precise, alternative all’austerità e alla passiva accettazione del drammatico incremento delle disuguaglianze.
Su queste idee, su altre sviluppate dal circolo di Milano e riferite in particolare alla conversione ambientale come contributo alla crescita, si è sviluppato tra i due circoli un confronto a più voci, dal quale è emerso il citato documento. A differenza di troppi intellettuali che parlano (o scrivono) e non ascoltano, Angelo ha più volte rielaborato i testi per raccogliere i diversi contributi; egli sapeva bene che giungere a un prodotto collegialmente condiviso non diminuisce, ma anzi esalta, il ruolo di chi guida un lavoro.
Il documento, che consiglio di rileggere, voleva fornire indicazioni per le strategie di un auspicato governo di centrosinistra; per i motivi che sappiamo, esse sono ancora lì a futura memoria. Se il quadro politico consentirà un giorno di ripartire con progetti di innovazione, sarà per noi un forte rimpianto non avere Angelo Reati a spingere ancora nella direzione voluta, sempre con proposte puntuali e non con meri slogan.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>