L’amaca

Ha sollevato polemiche lo spot (non più in onda) della nuova trasmissione di Michele Santoro nella quale “gente comune”, sollecitata per la strada a dire la sua sui politici ladri, risponde che li ammazzerebbe, magari con “una schioppettata”. Le polemiche riguardano la cruenza delle frasi carpite a questo o a quel passante, inserite nello spot, come è ovvio, per scelta e non perché lo ordinava il dottore. Ma al di là degli acuti, nello spot colpisce il fiducioso affidamento alla vox populi di un giudizio (di condanna) tanto assoluto quanto generico. Si parte dal presupposto che gli interpellati – in quanto popolo – parlino da una condizione di innocenza tradita: non è tra loro che, neanche per caso, possa celarsi uno dei trafficoni o dei galoppini o degli stipendiati a scrocco o dei venditori di voti o dei ladri di appalti o dei falsi invalidi o degli evasori che (a milioni) reggono lo strascico alla “casta”, lucrandone più di qualche spicciolo, e spesso essendone il mandante. Chi ha vissuto gli anni di Tangentopoli conosce bene questo genere di umori. E sa anche che chi sventola il cappio sarà il primo, domani, a suggerire un padrone peggiore del precedente. Il più feroce nemico dei politici corrotti, a quei tempi, fu Vittorio Feltri.

3 commenti

  • Tutti siamo coinvolti…traditi, fatti becco,…ma sappiamo che l’essere umano e anche opportunista tra i tanti difetti, e sappiamo che dopo un pessimo esempio ne spunta un altro. Credo che sarà cosa lunga e faticosa deviare queste consuetudini malavitose, a volte uno si chiede dove finisce il malaffare ostentato e dove comincia il malaffare sommerso….Ritengo che queste trasmissioni debbano evolversi da populiste in rigeneranti prese di distanza per assolvere al compito di creare speranza rigenerante…proporre che un mondo diverso e possibile ricostruendo un etica condivisa, dando ai giovani la certezza che chi delinque sarà trovato e perseguito, non e piu furbo perche ha conseguito ricchezza, ma e l’ultimo dei disperati senza morale ne onore.

  • Si…..allora secondo Michele Serra dovremmo tutti starcene zitti e fare spallucce? Personalmente penso questo: a Craxi vennero tirate le monetine, ai politici magnoni e corrotti attuali io consiglio di tirare merda. Poichè merda hanno seminato è giusto che la ricevano indietro, magari anche con qualche metodo usato qualche tempo fà dalla Lega Nord: gli spandimerda. L’articolo di Serra è proprio un articoletto banalotto. Vittorio Feltri si è girato sempre nella direzione dove il vento tirava meglio e allora era in auge la Lega, perciò fece quanto gli tornava comodo. Non mi pare che Santoro intenga suggerire o proporre nuovi padroni, non mi pare proprio.

  • Lo spot registra la reazione di alcune persone a una domanda sicuramente attuale, che sicuramente rispecchia il sentimento di moltissimi italiani, sempre più numerosi. Tali sentimenti non devono essere sottovalutati nè nascosti sotto il tappeto di una qualsivoglia censura. Che dire piuttosto della dichiarazione di Monti di ieri, ai sindaci italiani, che sosteneva che le grandi manifestazioni di piazza greche e spagnole sono frutto di gruppi organizzati o anarcoidi ? Penso che sbagli, sottovaluti o finga di non sapere delle gravi condizioni in cui milioni di greci e spagnoli stanno trovandosi. In Italia stiamo forse un po’ meglio, ma per quanto tempo ancora ?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>