Libertà e Giustizia, lezioni di politica parlando di crisi e Primavera araba

Capire gli scenari della crisi con un’analisi storico-economica della recessione degli ultimi anni e delle contromisure messe in atto dagli ultimi governi, con uno sguardo sia a livello nazionale, sia in un’ottica di crisi globale, spaziando dalla situazione dell’Unione europea ai contesti internazionali e agli eventi che stanno dando una svolta storica alla politica mondiale, come la Primavera araba.

Sono questi gli argomenti sui quali si ragionerà a partire dal prossimo fine settimana alla sesta edizione della scuola politica di Libertà e Giustizia, che prenderà il via al Collegio Ghislieri di Pavia, con un programma fitto di incontri e relatori qualificati come i costituzionalisti Gustavo Zagrebelsky ed Ernesto Bettinelli, l’imprenditore Carlo De Benedetti, l’economista Tito Boeri, il giornalista Gad Lerner e il filosofo Salvatore Veca. «Siamo in una crisi persistente e sistemica che mette sotto pressione istituzioni e modi di vivere in Italia, in Europa e nel mondo — spiega Veca, direttore di tutte le scuole filiate dai circoli di Libertà e Giustizia in Italia — L’obiettivo dei nostri corsi è sempre stato quello di educare alla riflessione e allo studio per una cittadinanza democratica. Una missione che oggi è più che mai un dovere».

Nelle precedenti edizioni, fra le decine di iscritti, ci sono stati molti giovani amministratori desiderosi di approfondire la propria conoscenza della cultura politica riflettendo con i relatori della scuola riunitia Pavia per 48 ore di fila in una sorta di seminario a porte chiuse. La scuola infatti si articola in due moduli della durata ciascuno di un week end, il primo il 4 e 5 febbraio, il secondo il 25 e 26 febbraio. Le iscrizioni sono aperte fino al 30 gennaio. Tutte le in formazioni sul sito di Libertà e Giustizia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>