Il fango, ovunque

Il sito del Pdl

Su segnalazione di un blogger attento come Alessandro Capriccioli e del suo Metilparaben, segnaliamo a nostra volta la homepage del sito del Pdl, con dichiarazioni contro i candidati di centrosinistra al ballottaggio in questa tornata di amministrative. Le dichiarazioni più significative sono quelle di Massimo Corsaro, una carriera nel Msi e poi in An, considerato da sempre molto vicino a Ignazio La Russa e ora segretario della Commissione Bilancio alla Camera. “La Milano di Pisapia sarebbe un porto franco per la droga”, tuona.

Poi c’è Amedeo La Boccetta, deputato napoletano del Pdl che se la prende con Luigi De Magistris: “A Napoli non serve un inquisitore come lui”. “Estremistri”, “radicalismo” e “ipocrisia rossa” sono le parole che ricorrono più spesso nei ragionamenti del vicepresidente della Camera Maurizio Lupi, del ministro delle Politiche sociali e del Lavoro, Maurizio Sacconi, e negli inviti a votare Pdl sparsi per tutto il sito.

E meno male che Silvio Berlusconi, dopo gli ultimi interventi di Bossi contro Giuliano Pisapia, aveva invitato ad abbassare i toni.

Zingaropoli, clandestini e stanze del buco: ecco cosa dice davvero Pisapia nel programma per il governo della città

Analisi del voto, lo studio di davide Corritore

I programmi di Pisapia e di Moratti a confronto

4 commenti

  • Spero che valga uno slogan pubblicitario di una famosa marca di telefonini: “Più mi insultano, più mi ricaricano” (in questo caso, di voti). La destra è sempre più a corto di argomenti, mentre Pisapia e De Magistris hanno la forza dei loro progetti, della loro onestà, della loro capacità di ascoltare gli elettori. E Pisapia può anche puntare il dito contro la cattiva amministrazione della Moratti. Ieri Vittorio Feltri ha detto che a Milano i trasporti funzionano bene. Provi a dirlo agli esaperati utenti di autobus e filovie nelle ore di punta.

  • Come volevasi dimostrare si sta verificando ciò di cui si dubitava subito dopo il risultato elettorale di Milano.Gli sconfitti stanno spostando tutta la loro protervia direttamente dalla politica nazionale a quella locale,dai rappresentanti della giustizia direttamente al diretto avversario.Le offese,le ingiurie e le crudeli falsità che prima rivolgevano a tutto ciò che era loro avverso le stanno riversando,senza esclusione di colpi, su Pisapia senza considerarne la correttezza e la serietà.Da qui a domenica prossima sarà sempre peggio.Berlusconi alla fine arriverà a dire ai milanesi che Pisapia è un bruto e che mangerà i loro bambini !Non si stanno ancora rendendo conto che l’arroganza e la prosopopea non pagano più,che l’ignoranza ha già raggiunto il suo limite massimo ed è destinata a scendere.La dimostrazione sta nell’insuccesso della trasmissione di Sgarbi, totem della volgarità.Ci stiamo lentamente avvicinando alla “rivoluzione degli educati”,prevista ed annunciata da Franca Valeri.

  • a Cagliari(di cui non parla nessuno)hanno messo in giro la voce che sarebbe inutile votare il candidato di centrosinistra perchè non raggiungerebbe il premio di maggioranza.Ovviamente è falso ma l’importante è destabilizzare.

  • Walter Benjamin (Passagenarbeit): « Proprio perché questa verità è caduca e un vento la strappa via, molto dipende da essa ». Lascerà il segno questa campagna denigratoria, come la morchia del tabacco nel fornello della pipa, un’ennesima ferita alla dignità dei miti.
    Non bastano più gli scovolini, occorre proprio smettere di fumare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>