A buon intenditor, poche parole

Quella che leggete di seguito è l’unica dichiarazione autentica di Sandra Bonsanti. Il resto, sono strumentalizzazioni politiche.
Libertà e Giustizia non sta discutendo se sia giusto o no seguire D’Alema sulla via dell’inciucio.
Libertà e Giustizia, nella tradizione di voler approfondire e cercare le motivazioni di quello che succede in questo momento drammatico della storia italiana, ha voluto dare a chi fosse interessato i pro e i contro di un accordo politico.
Libertà e Giustizia pensa che, se siamo giunti in una situazione in cui è consentito a qualcuno evocare la guerra civile e ragionare su ipotesi di carri armati per le strade, la responsabilità è totalmente di questa classe politica di maggioranza e di opposizione. La maggioranza perché sta sovvertendo tutte le regole di libertà e di giustizia che sono fondamenta della nostra Repubblica parlamentare. L’intervento del capogruppo Pdl alla Camera che ha indicato nome e cognome dei mandanti dell’attacco a Berlusconi è la cosa più ignobile e anti-istituzionale che si sia mai sentita nella storia della nostra Repubblica.
L’opposizione non ha mai, nel passato, posto i paletti oltre i quali non si tratta, non ha fatto l’elenco dei valori assolutamente non negoziabili tra i quali vi è appunto la giustizia uguale per tutti. Se siamo arrivati a questo punto della storia, la responsabilità è prima di tutto di Berlusconi e poi di questa mancanza di rigore delle forze di opposizione.

A nostro avviso, gli interlocutori dell’inciucio non sono assolutamente affidabili e neppure credibili.
Sul sito di LeG continueremo a pubblicare contributi liberi, rispettosi innanzitutto della nostra Costituzione, per la quale Libertà e Giustizia continuerà a mobilitarsi, e sganciati dagli slogan e dalle parole d’ordine della politica di questi partiti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>