Europee, la Fini-Berlusconi torna in commissione

L

a


r

i

f

o

r

m

a


d

e

l

l

a


l

e

g

g

e


e

l

e

t

t

o

r

a

l

e


p

e

r


l

e


E

u

r

o

p

e

e


t

o

r

n

a


i

n


c

o

m

m

i

s

s

i

o

n

e

,




p

e

r


c

e

r

c

a

r

e


u

n

a


c

o

n

v

e

r

g

e

n

z

a


c

o

s

i




c

o

m

e


r

i

c

h

i

e

s

t

o


e


a

u

s

p

i

c

a

t

o


d

a

l


C

a

p

o


d

e

l

l

o


S

t

a

t

o




.


Q

u

e

s

t

a


l




i

n

t

e

s

a


r

a

g

g

i

u

n

t

a


a


M

o

n

t

e

c

i

t

o

r

i

o


t

r

a


i

l


p

r

e

sidente della Camera, Gianfranco Fini, e il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.
Al termine dell’incontro, Silvio Berlusconi spiega: “Come voi sapete non c’è un disegno di legge del governo. E’ una iniziativa parlamentare. Ora il testo torna in commissione e verificheremo se è possibile una intesa. Altrimenti andremo a votare con questa legge che a noi va benissimo”.
Il testo che il Pdl ha approvato il 23 ottobre in commissione Affari costituzionali della Camera è già stato ribattezzato “europorcellum”. Prevede che non ci siano le preferenze che le liste siano bloccate e “corte” di sette candidati, soglia di sbarramento al 5 per cento, raddoppio da cinque a dieci delle circoscrizioni. E niente quote rosa.
Per Veltroni una eventuale riforma deve fondarsi su due punti: “La soglia di sbarramento non può superare il 3 per cento e il voto di preferenza deve esserci”.
L’attuale sistema è un proporzionale, senza sbarramento e con preferenza. Si è votato finora in cinque circoscrizioni, per esprimere 78 parlamentari secondo il principio della pure rappresentanza. Il Parlamento europeo non deve avere maggioranza e opposizione in funzione di un governo parlamentare europeo.Esiste solo ed esclusivamente il principio della rappresentanza, quindi ogni cultura, ogni posizione politica e addirittura ogni etnia, come dicono le direttive europee, dovrebbe avere una propria rappresentanza nella sede parlamentare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>