Cosa è una famiglia(lettera aperta a Veronica)

Gentile Veronica, abbiamo letto con interesse e simpatia la sua lettera a Ezio Mauro. E ancora una volta non possiamo non riconoscerle coraggio e autonomia intellettuale e culturale.Per essere sinceri spesso ci siamo chieste, noi donne di questa Italia e di questi anni, fino a quando lei avrebbe resistito senza replicare pubblicamente alle frasi “scherzose” ma insultanti che ogni tanto sono scappate nell’oratoria di suo marito.
Ora evidentemente lui ha ecceduto e lei ha deciso di uscire dal silenzio.
La sua lettera è bella e ci fa intravedere che la sua vita non è stata e non è tutta rose e fiori. Ci auguriamo dunque che trovi nei figli ciò che può esserle mancato in suo marito. Al di là del caso personale e della sua vita privata (che rispettiamo altamente) vorremmo sottolineare un paio di cose “pubbliche” e direi “politiche” che invece la sua lettera ci suggerisce.
Prima di tutto ci sembra che la sua opinione di Silvio Berlusconi (uomo che può offendere così profondamente la dignità di una donna) nel ruolo di educatore non sia tanto positiva. E anche in questo la comprendiamo. Il nostro Paese non ha avuto in lui, chissà se su questo può essere d’accordo anche lei, un esempio di specchiatezza, trasparenza, disinteresse personale.
Secondo: in un momento così “caldo” sul fronte del dibattito su matrimonio, convivenza eccetera, sui doveri e diritti delle unioni, ci pare evidente che anche lei condivide l‘idea di chi sostiene che una famiglia è qualcosa di più di un atto controfirmato in Comune o in Chiesa.

C’è famiglia se c’è rispetto per la dignità dell’altro, proprio come lei chiede a suo marito. Questa volta in modo pubblico, però.
Con simpatia, per le donne di LeG, Sandra Bonsanti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>