Politica

Il regno mafioso in una capitale corrotta

Il regno mafioso in una capitale corrotta

Per cercare di comprendere ragioni e moventi dell’ignominia pubblica celebrata con il fastoso funerale del piccolo Padrino dei Casamonica occorre mettere da parte ogni naturale moto di indignazione. Serve una chiave di lettura, c’è bisogno di una teoria.

La felicità della cultura

E se davvero ci fossimo ridotti come Funes “el memorioso”, che ricordava tutto ma non capiva niente? Il sospetto è avanzato dal nuovo saggio di Gustavo Zagrebelsky, Fondata sulla cultura, che sceglie il personaggio di Borges come emblematico delle dissennatezze…

2014 sulla via Maestra

Il 2013 si chiude con un bilancio sconfortante della vita istituzionale, politica e sociale. Mentre la crisi colpisce, come se avessimo subito i danni di una guerra e l'Italia è attraversata da giuste proteste (solo alcune forme destano apprensione), governo…

L’inganno

In campagna elettorale c’è la tendenza a drammatizzare. Berlusconi è maestro di colpi bassi, ma stavolta ha esagerato. E le bugie della Moratti tradiscono le paure berlusconiane: il nervosismo di un premier che sulla piazza milanese si sente messo in…

Le immunità penali della politica

È riduttivo e sbagliato ricondurre ad un preteso “antiberlusconismo” il dibattito sulle immunità processuali del premier. Per quanto importante e duraturo, anche il “capitolo Berlusconi” prima o poi si chiuderà. La battaglia per l’eguaglianza dei cittadini davanti alla legge continuerà…