Ridateci la nostra democrazia

Il sit-in a Montecitorio del 22 settembre 2010

Mai più alle urne con questa legge, l’appello
Ridateci la nostra democrazia, l’appello alla società civile

Le foto del sit-in
La diretta Twitter da Montecitorio
I video: Antonio Di Pietro / Giovanni Bachelet / Rosy Bindi / Beppe Giulietti / Bruno Tabacci / Filippo Di Robilant – LeG CdP / Massimo Marnetto – LeG Roma / La manifestazione

L’intervento di Stefano Rodotà
Chi vuole davvero cambiare il Porcellum? di Patrizia Rettori
Ventura (Pd): “Presto un tavolo di confronto sulla legge elettorale”, di Francesco Palladino

La documentazione: (I sistemi elettoraliil PorcellumIl sistema tedescoIl sistema britannicoIl sistema franceseIl sistema spagnolo)

418 commenti

  • Il potere è del popolo ed è la democrazia che lo sancisce. Quelli che comandano anzichè governare devono essere spazzati via dal potere del popolo.

  • esiste un limite massimo oltre il quale se superato rischiamo il non ritorno e la labile memoria degli italiani si conferma troppo spesso come elemento distintivo della nostra societa’,io toscano,spesso -pudico- nel definirmi italiano per le scelte vergognose che i politici disertori e traditori attuano e spesso hanno attuato non in mio nome.saluti

  • Via questa legge che giustamente è stata definita una “porcata” e dà tutto il potere in mano alle gerarchie dei partiti.

  • Cambiare la legge elettorale è il primo passo per uscire da questa situazione che sta trasfigurando la nostra democrazia costituzionale

  • Sin dalla sua discesa in campo il presidente pro tempore si adopera per realizzare quello che abbiamo visto in tanti film di fantascienza: controllo assoluto dei cittadini, rimbambiti dai messaggi subliminali trasmessi dai media del potente.

    Obiettivo: eliminazione della Persona, come soggetto che pensa con la sua testa, perchè chi pensa magari non condivide il pensiero del potente e magari vuole agire per cambiare.

    Ricordiamoci della “valigietta del candidato deputato” che contiene il manuale delle cose da dire.

    Ricordiamoci delle amministrative di anni fa, quando il berlusconi diceva che i candidati non dovevano pubblicare i manifesti elettorali con la propria immagine, perchè faceva perdere voti, non essendo bella come la sua.

    Ricordiamoci che da sempre i deputati e senatori peones del pdl ricevono le istruzioni di voto per sms dalla segreteria di berlusconi.

    Ricordiamoci che con il porcellum si può far eleggere la propria amante/escort del giorno, così il compenso per le varie prestazioni sessuali lo pagano i cittadini.

    Ricordiamoci che con il porcellum si possono assumere tanti dipendenti, deputati e senatori, che votano le leggi per salvare il berlusconi dalla Giustizia e/o fargli fare enormi affari con le sue aziende e/o cancellare la libertà di stampa e non solo quella.

    Ricordiamoci che i dipendenti, deputati e senatori, li pagano profumatamente i cittadini.

    Ricordiamoci che il porcellum è un buon sistema per uccidere la democrazia.

    E l’opposizione dov’è?

    Grazie a Dio abbiamo il Presidente Napolitano.

    Grazie a Dio abbiamo magistrati che possiedono Buona Fede, Etica e Competenza.

    Walter Vilardi

  • nonostante la palese collusione dei partiti che nulla hanno fatto per cambiare questo sistema se non lamentarsi e incolparsi a vicenda, penso sia ormai maturo il momento per riprendersi in mano le redini della democrazia rappresentativa e di ridurre i rappresentanti al parlamento che tanto lavorano solo per se stessi!!!

  • Vorrei partecipare alla definizione dei candidati e uscire dalla militarizzazione delle preferenze imposte dai partiti

  • il premier si riempe la bocca con parole come “volontà popolare” e “democrazia” e poi è il primo a boicottarle, con questa legge elettorale e con la manfrina sui referendum.
    Ridateci la possibilità di scegliere i nostri rappresentanti !

  • Egr.Sig.Napolitano,

    colgo l’occasione per esprimerLe la mia stima per il ruolo che sta svolgendo con serietà,autorevolezza e prestigio di Presidente della nostra amata Repubblica.
    Per questo Le chiedo che il voto che il cittadino esprime sia libero e possa
    delegare la persona scelta, senza condizionamenti o vincoli imposti dalle liste in cui è candidato.

    In un simbolico abbraccio, cordilamente La saluto.

    Carla Rossi

  • Basta con l’espropriazione della democrazia!
    in parlamento ci deve andare chi dico io e non quelli che decidono loro!

  • Che democrazia è NON POTER SCEGLIERE?
    Che democrazia è NON poter escludere candidati scelti da altri con pendenze nei tribunali?
    Voglio poter scegliere MA ANCHE conoscere il curriculum del candidato per poter NO a candidati in odore di mafia!
    E BASTA con rimborsi a forfait: dove è scritto che “Pantalone” deve pagare per i benefici gratuiti di Altri?

  • Mi sono sempre chiesto perché nessuno abbia mai protestato contro questa legge scandalosa! Era ora che qualcuno si muovesse!

  • sono d’accordo , ed invio la mia firma .
    ‘la Democrazia prevede che ogni individuo possa avere la possibilta’ di esprimersi e di scegliere …….’

  • Vi ringrazio per il vostro impegno al fine di ridarci una democrazia degna di tale nome e abbattere l’attuale “sporco” sistema di potere cui l’Italia è stata assoggettata.

  • Basta con le porcate all’italiana, iniziamo dalla legge elettorale ma non dobbiamo fermarci quì…..via gli inquisiti e soprattutto i condannati da qualsiasi carica pubblica e dalla pubblica amministarzone, non vogliamo poi dimenticarci del conflitto d’interessi: B. è sceso in campo perchè sentiva questo profondo bisogno di aiutare l’Italia, peccato che la sua italia sono solo le sue aziende, il suo patrimonio e la sua voglia di potere……tutte cose che stiamo pagando di tasca Nostra, ovvero di Noi Onesti che paghiamo le tasse.
    Finalmente da queste ultime elezioni si vede che gli Italiani hanno iniziato a capire e che non vogliono più farsi infinocchiare dalla propaganda del B a cui vorrei fra l’altro dire che alle elezioni non si può applicare i “risultati” calcistici….l’ultimo risultato è quello che conta, che annulla i precedenti.

  • sono pronto per una rinascita italiana, questo popolo non si merita quanto ha subito in questi anni di seconda repubblica.
    Partiamo dalla questione fondamentale: una vera reppresentanza politica in Parlamento. Crediamoci tutti.

  • Le idee si muovono se nel paese esiste un’opinione pubblica, se questa viene a mancare chi detiene il potere delle notizie continua ad agire come se vi fosse una dittatura.

  • La legge è uguale per tutti( art.3 Cost.).
    La legge elettorale -per non essere anticostituzionale -non può prevedere un “premio di maggioranza”.

    E’ una aberrazione della partecipazione elettiva democratica.
    Ogni cittadino dispone di un voto per eleggere una “assemblea” democratica.

    Per quale motivo “filosofico” il mio vicino di casa -che vota per un partito od una alleanza di partiti che sono attualmente al potere -debba sapere che il suo voto può valere il 20% in più per quello espresso da me per un partito -attualmente-di minoranza?

    Col 35% dei voti validi una lista di maggioranza relativa nel Paese può ottenere( con l’attuale legge elettorale e premio di maggioranza) il 55% dei seggi alla Camera.

    E vi sembra “democratica” una simile legge elettorale?

    E’ una colossale menzogna : la attuale legge elettorale “truffa”e quindi inganna i cittadini elettori.
    Possiamo fare qualcosa in merito?

  • Solo una domanda.
    Se l’attuale Legge Porcellum fosse abrogata da un referendum popolare, immagino che rivivrebbe (perchè la nuova legge ha abrogato la precedente) quella precedente.
    Perché nessuno ha mai raccolto le firme?
    Forse mi sbaglio?
    Grazie

  • da quello che sta succedendo, sembra che gli italiani siano pronti…rivogliamo un sistema elettorale giusto che tenga conto di noi elettori…altro che porcellum!

  • Come aveva detto il grande Indro Montanelli, uomo notoriamente di sinistra: basta lasciralo governare poi gli italiani vedrammo chi è veramente. Il problema è che ci sono voluti, e forse non bastano, quasi 20 anni.

  • Rivoglio uil mio diritto alla scelta dei miei rappresentanti in parlamento!!!!

  • vogliamo illuderci di avere la nostra democrazia con una legge elettorale proporzionale dove a scegliere i candidati sono i cittadini

  • Giustizia e Libertà, a partire dalla nuova legge elettorale.
    Morte politica colga tutti coloro che, con il prcellum, ci hanno tolto il diritto costituzxionale di scegliere i nostri candidati, ed hanno vanificato, in questi ultimi tempi, tutto il mio lavoro di promozione alla partecipazione attiva per la scelta dei candidati e per il controllo sull’operato degli eletti!

  • reggiungere il quorum è difficile.
    Occorre una MOBILITAZIONE TOTALE
    TUTTI GLI ITALIANI BEN PENSANTI E REPONSABILI DEL FUTURO DELLE GENERAZIONI DEVONO PARTECIPARE ALLA VOTAZIONE DEI REFERENDUM

  • Modificare la legge elettorale è una delle priorità, accanto alla regolazione del conflitto di interessi, per ricomporre la democrazia e ridare equilibrio al Parlamento.

  • un parlamentare deve essere al suo posto perche’ e’ stato scelto dai cittadini e non perche’ e’ stato “assunto” dal suo capogruppo, al quale si sentira’ per ovvi motivi forzatamente legato ed al quale dovra’ sempre e comunque mostrare compattezza in ogni decisione (anche qualora fosse in coscienza contrario), pena il licenziamento.
    Via questa legge porcata dal nostro sistema elettorale!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>