Diventa Socio
Invia questa pagina Stampa

Ricucire l’Italia

 Ricucire l’Italia, il manifesto di Gustavo Zagrebelsky


I VIDEO

Sandra Bonsanti

Giuliano Pisapia

Valerio Onida

Roberto Saviano

Fava, Revelli, Rosati

Dario Fo

Elisabetta Rubini 

Paul Ginsborg

Michele Serra

Carlo Smuraglia

Giuliano Turone

Roberta de Monticelli, Lorenza Carlassare

Siddi, Tinti

 

LE FOTO

LE ADESIONI E GLI INTERVENTI

L’adesione di Susanna Camusso
Il messaggio di Don Ciotti
L’intervento di Franco Siddi
L’intervento di Roberta de Monticelli
L’intervento di Bice Biagi

LA RASSEGNA STAMPA

Ansa.it, Studenti e indignati protesta anche sul web
Süddeutsche ZeitungVogliamo riavere la nostra dignità
Corriere della SeraLa piazza anti-governo “Siamo in 20 mila”
Rainews24Pisapia: Uniti contro chi ha distrutto la democrazia
Rainews24Ricucire l’Italia: almeno 20 mila in piazza
Repubblica.itRicucire l’Italia, in 25mila a Milano
La Stampa.itPisapia: “Berlusconi al capolinea. La sua fine politica è imminente”
Le agenzie di stampa
Tg24.it,  Ricucire l’Italia C’è anche Saviano
Il Giornale, I radical chic di Libertà e Giustizia già divisi
La Repubblica, Bavaglio e morti bianche all’iniziativa di LeG
La RepubblicaA Milano per Ricucire l’Italia già prenotate decine di pullman
La Repubblica, Crescono le adesioni per Ricucire l’Italia
La Repubblica, In piazza l’Italia che dice no agli scandali
La Repubblica, Sud, giovani, immigrati. Tanti strappi da ricucire
Repubblica.itRicucire l’Italia, il Paese si mobilita
Il Fatto quotidiano Il Parlamento degli schiavi
Il Foglio.it, Libertà e Giustizia scavalca Rep. e chiama alla seconda adunata
Il Fatto quotidiano Il Fatto pubblica il manifesto di Zagrebelsky

 

 

 

Intervieni

Connect with Facebook

Registrati per inserire i tuoi commenti più velocemente

Nel ringraziarla per il suo contributo ed avere espresso la sua opinione, le precisiamo quanto segue. Libertà e Giustizia non effettua controllo preventivo in relazione al contenuto, alla veridicità dei contributi o delle opinioni espresse, delle quali lei resterà unico responsabile.
Libertà e Giustizia adotterà ogni misura ragionevolmente esigibile per evitare che siano pubblicate opinioni diffamatorie, offensive e/o in contrasto con diritti di terzi.
Lei prende atto che Libertà e Giustizia: (i) non potrà essere ritenuta responsabile di eventuali illeciti connessi alla pubblicazione del contributo e/o delle opinioni espresse, (ii) è autorizzata a rendere disponibili le informazioni che consentono la sua identificazione qualora ciò fosse ritenuto necessario per finalità di giustizia, (iii) si riserva di rimuovere contributi e/o opinioni che possano violare diritti di terzi.

*

144 interventi a “Ricucire l’Italia”

  1. perryburnaman scrive:

    .

    The popular oyster case was launched in 1926.That made the particular watch wholly waterproof, undeniable which is proven these year whenever Wilsdorf recruited Mercedes Gleitze that can help endorse their product.Gleitze swam all the English Funnel wearing the particular Rolex watch and also this created a lot of publicity contributing to many many other famous names of the time endorsing the information.

    This perpetual generator, a personal winding process, which has become a staple component of Rolex running watches, was introduced in 1931.Fifteen decades on not to mention Rolex was still improving on their designs, launching the primary watch to help also display screen the time – your Oyster Perpetual Datejust

  2. mefid scrive:

    grazie grazie di esserci! la parte migliore dell’Italia polo per tutti quelli che escono dal grande sonno del berluscinismo

  3. francesca scrive:

    Questa sera in segno di rinascita ho messo la bandiera dell’Italia fuori da casa, perche’ non lo facciamo tutti noi che gioiamo di cuore a vedere le cose stanno cambiando per I’ll verso giusto? Per il bene del nostro meraviglioso Paese?
    Un abbraccio di speranza
    Francesca

  4. [...] l’Italia oggi, a un mese dai 25.000 all’Arco della Pace, vuol dire far sì che il tessuto sociale, in questa emergenza di democrazia, non si strappi [...]

  5. rosanna tommasi scrive:

    Spesso di questi tempi sono travolta dall’indignazione e dalla vergogna per ciò che accade nel nostro paese. Non trovo parole per descrivere il degrado di una classe politica, e di un paese, che tollera, anzi, talvolta sostiene tutto ciò. Ma sabato, in quella splendida giornata piena di sole e di colori, l’incontro con tante persone con le quali sapevi di condividere sentimenti e speranze, indignazione e voglia di cambiamento, gente mai vista prima ma che sentivi vicina, amica, fraterna, è stata una boccata di aria fresca, di ossigeno, e speriamo che tutto questo patrimonio di energie, di voglia di giocarsi, non sia deluso.
    in ogni caso grazie a libertà e giustizia per questa opportunità

  6. roberto scrive:

    Per ricucire l’Italia occorre attuare l’articolo 53 della Costituzione.
    Non tassare il reddito ma la CAPACITA’CONTRIBUTIVA! Così recita il primo comma dell’articolo 53. I nostri PADRI COSTITUENTI ritennero che la capacità contributiva deve avere questi tre lementi economici. 1) tutti i redditi globali ed effettivi ( non forfetari come oggi, 2) tutti i patrimoni, 3) tutte le spese per i consumi primari. Ciò significa che tutti e tre questi elementi economici devono essere presenti nelle denuncie dei redditi per essere tassati sulla capacità contributiva( ricavi meno spese) formata, appunto da tutti i redditi e tutte le spese primarie. Da tenere presente che TUTTE LE SPESE FORMANO I REDDITI DI TUTTI e niente da tassare sfugge!
    Per chi vuole saperne di più visiti il sito dell’associazione articolo 53: http.//sites/google.com/site/articolo53. TORELLI ROBERTO

  7. Non ho potuto partecipare alla magnifica iniziativa perché reduce da recente intervento chirurgico, ma con l’anima ero lì insieme a voi all’Arco della Pace, che ben conosco anche perché mio figlio è diventato milanese per lavoro e abita lì vicino. Alla prossima iniziativa parteciperò senz’altro. Sono con Voi!

  8. Non ho potuto partecipare alla magnifica iniziativa perché reduce di recente intervento chirurgico, ma con l’anima ero lì insieme a voi all’Arco della Pace, che ben conosco anche perché mio figlio è diventato milanese per lavoro e abita lì vicino. Alla prossima iniziativa parteciperò senz’altro. Sono con Voi!

  9. Mariangela Riva scrive:

    ALL’ARCO DELLA PACE C’ERO ANCH’IO. MAMMA MIA CHE EMOZIONE!
    I CITTADINI, DEVONO FARE POLITICA.
    VIA, DAL GOVERNO SILVIO BERLUSCONI E I SUOI FIGURANTI SERVI.
    TUTTI A CASA. DIMISSIONI. DIMISSIONI. DIMISSIONI BERLUSCONI.
    UN GRAZIE A LIBERTA’ E GIUSTIZIA.
    LIBERTA’ E GIUSTIZIA PER SEMPRE.

  10. Francesca scrive:

    Grazie a tutti gli organizzatori, i volontari, i partecipanti, io ho seguito tutta la diretta su rainews perchè non potevo essere lì con voi. Siete un messaggio di speranza per l’Italia

  11. moru malu scrive:

    [...] Arco della Pace, 8 ottobre 2011, manifestazione Ricucire l’Italia. L’intervento di Marco Travaglio sulla questione libertà di informazione e sulle [...]

  12. DANIELE PANARESE scrive:

    RICUCIAMOLA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! SONO CON VOI!!!!!

  13. maria pia scrive:

    grazie!!!!!!!non c’è altra parola per voi organizzatori eper tutti i partecipanti finalmenet ritroviamom la nostra dignità.l’Italia non è quello schifo ignobile che siede in parlamento

  14. puccio Speroni scrive:

    Forza che ce la facciamo! É necessario e urgente uscire da questo pantano e, parafrasando Dante, “quivi uscimmo a riveder le stelle”

  15. Marida scrive:

    Non sono potuta intervenire, ma idealmente ero con tutti voi a Milano, ringrazio gli organizzatori e tutti coloro che sono andati a dimostrare la voglia di cambiamento radicale affinché si possa uscire da questa situazione indecorosa che ci ha fatto diventare zimbello del mondo intero

  16. dante cecchi scrive:

    Anch’io non ho potuto partecipare causa malattia ma Vi assicuro che ho rivisto su Rai News e Repubblica la manifestazione ed è stato bellissimo.Speriamo che sia arrivata veramente la sveglia.Basta con certi politici,ladri,ipocriti,opportunisti,delinquenti ecc.ecc.e basta anche con i quaccquaraccquà tipo Gasparri,Cicchitto,Bondi,La Russa(rimasto fascista dentro)ecc.ecc.

  17. Io non ero presente fisicamente ma la m ia mente era la, perciò un grazie di cuore a tutti i partecipanti.

  18. Lidia scrive:

    E’ da febbraio che ci proviamo a far sentire la voce di qualcuno normale e pulito.Continuiamo NON MOLLIAMO MAI!!!

  19. STEFANIA LODOLO scrive:

    Vi ringrazio per l’impegno e sono felice che l’Italia inizia a muoversi! E soprattutto a muoversi bene. Per quanto mi concerne tutta la nostra classe politica è la mafia italiana in ogni direzione, in un modo o nell’altro schizza materiale pudrido, inghippi inimaginabili.
    Io li ho lasciati andare dalla mia vita. Riprendero a votare quando i nostri politici prenderanno uno stipendio decoroso e non vergognoso; quando avranno gli stessi diritti e doveri del popolo che, lui si, è sovrano!!! ; quando saranno di esempio e rispetteranno se stessi e gli altri.
    Sono impegnata nel FARE come voi. Oggi il mondo intero si sta ricucendo e questo avviene grazie alla piccola gente, che vuole vivere in armonia. Nel mio futuro c’è un mondo senza confini, dove “l’altro” è qualcuno su cui contare.
    Stiamo vivendo un era di grandi cambiamenti e ricca di tanto potenziale: la crisi porta a dover fare delle scelte. IL FUTURO E’ NELLE NOSTRE SCELTE, OGNI ATTIMO: lasciare andare la paura, per vivere in modo autentico.

    La grande prova da superare per tutti noi è: davanti ad una crisi che coinvolge ogni aspetto della nostra epoca su tutto il pianeta, siamo in grado di unirci per creare la coerenza necessaria per andare oltre i nostri limiti? IO SONO CERTA DI SI.

    Nella nostra città a Velletri abbiamo fatto un evento dedicato al futuro: NEL MIO FUTRO C’E’ dove hanno partecipato 180 adolescenti in piazza e dalle loro sedi tutte le scuole del territorio e tramite internet abbiamo avuto adesioni da varie città italiane e da Francia Spagna Inghilterra Australia Massico Giappone Senegal Protogallo. http://stefanialodolo.wordpress.com/2011/10/03/nel-mio-futuro-ce/
    LA FELICITA’ E’ UN DIRITTO DI NASCITA
    SIAMO TANTISSIMI IN TUTTO IL MONDO CON UN UNICO GRANDE OBIETTIVO : ESSERE FELICI E VIVERE IN ARMONIA…ANDRA BENE !
    Stefania Lodolo

  20. anna muratori scrive:

    …..è sera, ed io ormai sono un pò stanca per cui cari amici scriverò solo poche righe.
    Anche io voglio ricucire questo paese, con tanti fili colorati: i fili della dignità, della solidarietà, della cooperazione, dell’orgoglio….Vorrei essere una siciliana, orgogliosa di Milano, vorrei essere una milanese orgogliosa della Sicilia delle sue straripanti bellezze, della sua luce……vorrei essere una sarda orgogliosa del piemente, della sua cultura, delle sue montagne, e vorrei essere una torinese orgogliosa della Sartiglia, del mare di Sardegna, della spiaggia rosa….insomma avete capito il gioco. Che tristezza non amare questo paese e governarlo in modo così indecente ed ingiusto e continuare a dare spazio a quel tale Bossi e alla sua banda di scellerati……grazie, cordialmente Anna Muratori

  21. FRANCO D scrive:

    Un TEAM di BELLA GENTE, BRAVI, DIGNITOSI, ONESTI, a differenza del coacervo di MAFIOSI, CONDANNATI, CORROTTI e CORRUTTORI, RUFFIANI, DONNACCE, BALLERINE, OMINICCHI e QUAQQUARAQUA’.
    EPPURE……sono i PEGGIORI a governarci. WHY………………….?

  22. maria letizia poli scrive:

    Ho seguito la manifestazione in tv perchè sono in cassa integrazione e non mi posso permettere la trasferta!!!!
    Grazie a tutti coloro che sono intervenuti e credoche, uniti si possa fare qualcosa!!!!
    Letizia da Bologna

  23. Simona scrive:

    io ho potuto guardare quest’evento solo dalla tv, ma mi sono sentita emozionata per i discorsi di tutte persone e per il momento di condivisione che è stato. Sarebbe bello poter avere quest’onesta e questa competenza anche da chi ci governa

  24. Federico scrive:

    Ringrazio tutti coloro (dalla presidente ai volontari) che hanno organizzato e mi hanno permesso di assistere di persona a questo straordinario evento!
    Vorrei esprimere però tutto lo sdegno possibile per l’assenza di qualunque menzione della manifestazione e della grande partecipazione di pubblico, da parte di certa (dis)informazione di regime, in particolare dall’edizione serale del TG2 (la notizia non appariva neanche nella striscia che scorre in basso sul teleschermo durante la trasmissione!).
    Abbiamo la dimostrazione che, con l’avvento di Masi, si va verso un appiattimento ai livelli del servilismo del TG1 di Minzolini. Ricordiamoci di questa gente, che andrà accompagnata gentilmente alla porta quando sarà finalmente il momento di ricostruire questo Paese.

  25. ANNA scrive:

    SONO CALABRESE E non ho potuto essere presente alla manifestazione,mi commuove il vostro impegno e contemporaneamente mi da fiducia per credere ancora ad una Italia pulita-sEGUO le vostre campagne e le condivido mi affiancano quando sento la solitudine intorno mi rincuora sapere che c’è motivo di speranza grazie

  26. Severo Laleo scrive:

    Le nuove generazioni italiane, purtroppo, sono ormai abituate
    alla volgarità di espressione, alla volgarità di pensiero, alla volgarità di azione
    dei nostri “statisti” (si fa per dire, naturalmente!) rozzi, incolti e arroganti.
    Una volgarità, sia se dal Premier direttamente espressa,
    sia se dalla sua (di proprietà) maggioranza per personale tornaconto tollerata,
    spesa solo per mascherare la totale incapacità di questo Governo
    di comprendere l’importanza dell’agire politico per il bene pubblico.
    Alle e ai giovani oggi nelle piazze a manifestare per una idea solidale di Stato,
    vorrei dedicare un pensiero alto di un vero statista europeo:

    “La mia fondamentale conclusione è la seguente:
    dobbiamo adoperarci per vivere in una comunità
    in cui la solidarietà sociale abbracci tutti i suoi membri
    con un potere di empatia in cui ognuno si fa carico
    della qualità della vita degli altri
    con un sentimento di responsabilità e di partecipazione
    che supera gli egoismi individuali.
    Una società, cioè, in cui non c’è un “loro” e un “noi” ma c’è solo un “noi”.
    Questa è l’idea di base di una riforma democratica della politica
    che può trovare un equilibrio tra la giustizia sociale e la libertà individuale”.

    Olof Palme
    in Aldo Garzia, Olof Palme Vita e assassinio di un socialista europeo, Editori Riuniti,2007

  27. Giovanna Taranto scrive:

    Ho seguito da Lione la manifestazione tramite telefonate a mio fratello che era alla manifestazione. Sono contenta che sia stata un successo e che la gente si sia decisa a uscire, a staccarsi dallo schermo del computer e a condividere la propria collera e un filo di speranza con altra gente disperata dallo sfacelo del nostro paese. Ma la mobilitazione deve rimanere viva e attiva. Non dobbiamo mollarli, non dobbiamo far credere a questo governo indegno dell’Italia e degli Italiani che potrà andare avanti ancora a lungo indisturbato…

  28. aldo nanni scrive:

    le mani callose di chi lavora duro, il sudore, i calli misti alla spremitura delle meningi che studiano come uscire da questo INCUBO, son tutti in un grande pentolone, l’Italia, appunto. E’ appena il caso di dire che dentro la pentola adesso TUTTO STA BOLLENDO!

  29. Milena scrive:

    Grazie! Ho seguito la manifestazione via internet e mi ha sorriso un filo di speranza, finalmente.
    La prossima volta ci saemo anche fisicamente. E’ ora davvero importante uscire dalle nostre case, fare incontrare i nostri sguardi, condividere poche sane e buone cose, quelle che ci possono tenere assieme.
    Facciamolo, anche ogni settimana, ogni giorno, finchè l messaggio non potrà più essere ignorato.
    Ringrazio chi c’era e Libertà e Giustizia per l’idea, da diffondere e sostenere.

  30. francesco scrive:

    Vi dico semplicemente bravi mi avete emozionato,finalmente gli italiani hanno capito o grazie a gente come voi stanno finalmente aprendo gli occhi e sopratutto le loro coscienze,io purtroppo non ci sono potuto essere fisicamente abito ad avellino (in Campania) ma al di là del viaggio (si poteva fare) è un momentaccio per me e quindi il mio ringraziamento è doppio perchè avete portato non solo il mio pensiero con voi ma anche e sopratutto il mio cuore . Vai mia cara “vecchia” Italia non mollare.

  31. [...] Zagrebelsky, a Saviano, a Travaglio, a Michele Serra , a Libertà e Giustizia e ai 25.000 <http://www.libertaegiustizia.it/ricucire-litalia/&gt;  che sabato scorso hanno deciso di non cedere alla [...]

  32. Grande manifestazione!!! Avete acceso in me una luce di speranza.
    Per la nostra cara ITALIA serve un cambiamento radicale della politica, un nuovo SISTEMA semplice e sobrio che porti una nuova classe politica affidabile e sobria, capace di RICUCIRE con i cittadini un rapporto di fiducia solido. Solo un parlamento sobrio (massimo 300 parlamentari con stipendi almeno dimezzati e privi di privilegi) sarà in grado di costruire un “patto sociale” di salvataggio del Paese dalla bancarotta, riformando anche altri sistemi (fiscale, bancario, giudiziario, ecc.) ugualmente malati di corruzione, sprechi e caste.
    Questo si potrà ottenere presto solo se noi cittadini delusi e indignati dimostreremo di essere migliori di “loro” e capaci di essere uniti, uomini e donne, credenti ed atei, appartenenti e non alle varie associazioni che sembrano creati apposta per frantumare la nostra grande forza di popolo. Ricordiamoci che l’ITALIA SIAMO NOI.

  33. Dario scrive:

    Dalla mia isola lontana mi son sentito insieme a voi, c’ero anch’io. Ho sentito delle parole esaltanti, sagge, pacate, senza livore ma chiare. Ora è bene che chi ha sottratto la dignità al popolo Italiano la restituisca lasciando la scena per il bene dell’Italia. Raccolga le insofferenze in crescendo del popolo. Prima lo fa, meglio è.

  34. [...] Manifestazione organizzata da Libertà e Giustizia. Arco della Pace, Milano, 8 ottobre 2011 [...]

  35. Raffaella scrive:

    Ho seguito purtroppo solo in TV su rai news 24 tutta la manifestazione, dire che ero emozionata, entusiasta, orgogliosa di voi è poco. Grazie mille, e spero che questo serva ad un risveglio sempre maggiore delle coscienze di milioni di Italiani, quelli con l’I maiuscola. Mi piacerebbe poter trovare per scritto i vari interventi, poichè mi piacerebbe poterli leggere ed elaborarli e poi discuterli con le persone che conosco. Lo so che è una richiesta un po’ insolita ma c’erano tante citazioni interessanti e queste poi le posso trovare in internet. Grazie, grazie ancora Raffaella

  36. Barbara scrive:

    Sto cercando la diretta web… Da Certaldo, Toscana, sono con voi
    Barbara

  37. Elena Saita scrive:

    Grazie per quello che fate! Siamo in tanti ad essere con voi! :-)))

  38. giacomo scrive:

    sono orgoglioso e contento di partecipare a questa vostra importante Manifestazione di Milano. Essa è un altro forte passo verso il risveglio e la liberazione . Congratulazioni e auguri a tutti voi

  39. lorenzo scrive:

    peccato! non riesco a essere a Milano oggi.
    sono stato con voi a febbraio al palasharp e m sarebbe piaciuto essere presente anche oggi.

  40. renato mauro scrive:

    Ne ho tanti di anni che non mi consentono di essere con Voi.
    Vi dico BRAVI e vi abbraccio tutti

  41. Da Genova,sono con voi.
    Daniela

  42. Emanuele scrive:

    Volete ricucire l’Italia? Obiettivo giusto e lodevole…ma c’é chi vi ha preceduto, e cioé l’Udc di Casini!! E’ uno slogan già usato dall’Udc da molto tempo…voi vi siete svegliati solo ora e vi mettete a copiare gli altri per giunta?

  43. maria dalla mariga scrive:

    Sono una donna di 50 anni madre di 4 figli lavoratrice. Credo di aver dato in modo sufficiente il mio piccolo contributo all’evoluzione di questo paese attraverso il mio costante impegno quotidiano: esperienza che credo sia comune alla maggior parte delle donne italiane che hanno messo a disposizione della vita cuore e intelligenza, non solo corpo e bellezze artificiose.
    La stragrande maggioranza delle donne sono donne d’essenza è a queste donne rivolgo il mio appello perché il degrado che il presidente del Consiglio e la sua corte hanno prodotto mediaticamente sulla nostra immagine non deve restare impunito. La proposta è che tutte le donne italiane si costituiscano parte civile formalizzando una richiesta di risarcimento per danni morali “per oltraggio alla dignità e all’immagine della donna del nostro paese” . Così daremo un po’ da fare allo stuolo di avvocati personali ingaggiati dal presidente Berlusconi per tutte le pendenze giudiziarie in corso.
    “Presidente il suo aggrapparsi alla poltrona si esaurisce, il Suo tempo è scaduto!”
    Lei è riuscito nei Suoi mandati a stravolgere il senso dello Stato, ha fatto un uso ad personam del potere conferitogli dal popolo per trasformare l’illecito in lecito, la perversione in azione di beneficienza. Ha finito di prendere in giro gli italiani che non sono deficienti, come lei, con i Suoi atteggiamenti testimonia quotidianamente alla scena mondiale.
    Credo che la più umile donna italiana, posta sulla Sua poltrona in questi ultimi 20 anni avrebbe reso al paese un servizio sinceramente più equo e dignitoso. Lei come ex imprenditore edile, ha saputo solo dare spallate al nostro Paese minando lo stato di diritto per farlo precipitare nell’abisso dell’inconsistente.
    La nostra rabbia è tanta e la rabbia e figlia del cambiamento. Tante sono le modifiche che vorremmo apportare al nostro Paese:
    -eliminare caste, poltrone e privilegi affinché la politica e le istituzioni diventino un servizio alla pari reso alla cittadinanza;
    -vorremmo poter far crescere i nostri figli nel rispetto della loro dignità di persona, lavoreremo per la costruzione di rapporti circolari, trasparenti e affidabili dove il confronto tra le diversità diventa educazione alla prossimità, reciprocità in spirito di collaborazione superando gli attuali codici di estrema competitività e individualismo;
    - la verità è un esperienza di esplorazione in divenire tra significati ed esperienze di mondi possibili a confronto dalle mille sfaccettature che vanno tra loro raccordate con intelligenza e delicatezza;
    -la cultura maschile della vostra generazione è ormai un disco rotto di parole rindondanti come “ consumi ,competizione ,borsa”. Siamo di fronte ad un olocausto tra i più subdoli, pochi potenti stanno giocando d’azzardo sulla testa dell’umanità.
    Grazie a questa crisi si sta ritornando ad un consumo d’essenza intelligente, le risorse non sono illimitate come il calcolo del PIL che fate. Urge lavorare per una necessaria governance mondiale costituita d’ accordi d’interscambio regolamentati da criteri etici capaci di produrre una ridistribuzione equa delle risorse e degli investimenti per far dialogare in modo equilibrato i sistemi umano, politico, ambientale e per salvarsi dall’attuale tzunami finanziario che travolge e azzera tutto ciò che incontra.
    I rapporti d’interscambio vanno regolati intelligentemente ridistribuendo a seconda della reale necessità per un riequilibrio tra paesi poveri e ricchi, tra il sud e il nord del mondo: questo sarà il compito delle future generazioni se vorranno impegnarsi a rispettare più consapevole il nostro pianeta.
    La vostra generazione non è stata all’altezza di questo alto compito . Siete una generazione di predatori economici/finanziari da orda barbarica.
    Noi donne continuiamo a sognare un paradiso in Terra pe i nostri figli in termini di:
    -sviluppo inteso come rispetto per la vita,
    -equo utilizzo delle risorse,
    -capacità d’interscambio intelligente
    -costruzione di legami d’essenza.
    È tempo che anche i maschi italiani imparino a divenire uomini con la U maiuscola. Faccio un appello alle menti sagge del villaggio che hanno saputo preservare una libera capacità di giudizio di ricerca e di studio affinché possano diventare luce tra le tenebre, per transitare le nuove generazioni verso una società mondo meno onnipotente, più consapevole del proprio limite e del proprio funzionamento interdipendente, quindi più umana.

  44. Berni giovanna scrive:

    Verrei molto volentieri, cerco qualcuno che parta da Livorno o Pisa in pullman o in macchina come passeggero. Grazie