Le scuole a Torino a.s. 2013-2014

«LE PAROLE DELLA COSTITUZIONE»

LABORATORIO A. S. 2013-2014

Scuola secondaria di primo grado “Emanuele Artom” – Torino - Associazione Libertà e giustizia – Circolo di Torino

Parola-chiave
Al centro degli incontri saranno le possibili declinazioni della parola LIBERTA’, gli studenti verranno accompagnati in una lettura assistita e consapevole dello Statuto albertino e della Costituzione italiana e più in particolare dei relativi articoli dedicati ai diritti. La traccia portante del laboratorio sarà la riflessione sulle tecniche di limitazione del potere e, più in generale, sul senso della “scrittura” delle regole.
Progetto
Il progetto nasce con un doppio intento:
a) Sotto il profilo contenutistico, mira a rafforzare la conoscenza della Costituzione, della sua storia e dei suoi principi e contenuti di valore, enfatizzando il legame fra testo costituzionale ed esperienze quotidiane dei ragazzi.
b) Dal punto di vista metodologico, si intende alimentare un “percorso” di formazione connotato dal metodo induttivo e dalla interazione con i ragazzi, evitando di confinare il discorso sulla Costituzione – e più in generale sulle regole della convivenza sociale – a singole conferenze o lezioni frontali che rischierebbero di semplificare più del dovuto la trattazione e, soprattutto, di trascurare le percezioni e le intuizioni dei ragazzi stessi.
Metodo
Il laboratorio sarà basato sulla interazione della classe con i due docenti esterni e con il proprio docente di riferimento, professor Daniele Lo Vetere. Verrà condotto secondo un approccio induttivo e casistico. Le riflessioni sulla libertà saranno l’esito i un dialogo a più riprese che prenderà le mosse da un primo brainstorming sulle percezioni dei ragazzi in ordine ad alcune – concrete – situazioni di privazione della libertà stessa. Non si “partirà dalla” Costituzione, ma si “arriverà alla” Costituzione e ai suoi principi e contenuti di valore, attraverso un percorso di osservazione e di analisi critica dei fatti e dei fenomeni della realtà sociale e più in particolare dalle esperienze quotidiane. Verranno svolte delle brevi “simulazioni decisionali”, riguardanti casi concreti, orientate a facilitare la comprensione dei tratti essenziali delle libertà. Seguendo percorsi di volta in volta modellati sulle “reazioni” della classe, gli stessi destinatari del laboratorio saranno portati a riflettere sulla distinzione fra diritti civili, diritti politici e diritti sociali.
Destinatari
Studenti della classe terza della Scuola secondaria di primo grado “Emanuele Artom”.
Struttura del laboratorio A.S. 2013-2014
Per l’anno scolastico 2013-2014 il corso si articolerà in cinque incontri di due ore ciascuno, da svolgersi a scuola.
Docenti
Fabio Longo è ricercatore di Diritto pubblico comparato presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Torino. Da novembre 2013 coordina i progetti nelle scuole per il Circolo di Torino della Associazione Libertà e Giustizia; Giorgio Sobrino è assegnista di ricerca in Diritto pubblico presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Torino. Collabora con i docenti dell’area di Diritto costituzionale del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino. Fabio Longo e Giorgio Sobrino hanno collaborato negli anni scolastici 2011-2012 e 2012-2013 con l’associazione Libertà e Giustizia. Nell’ambito del progetto La Costituzione in mano sono stati condotti laboratori didattici presso numerose scuole di Torino e provincia. Nel settembre 2012 hanno svolto con Enrico De Santis (fondatore del Progetto Bifronte) un modulo di aggiornamento per gli operatori del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà sulla didattica della Costituzione. Fabio Longo e Giorgio Sobrino hanno collaborato con l’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea e realizzato, con gli altri componenti del gruppo di lavoro diretto da Ersilia Alessandrone Perona, le mostre “I Giovani e la Costituzione” (2009) e “Diritti al cubo” (2010).
Calendario degli incontri AS 2013-2014
13 febbraio 2014 h. 10-12
20 febbraio 2014 h. 8-10
7 marzo 2014 h. 9-11
11 marzo 2014 h. 8-10
20 marzo 2014 h. 8-10

 “RISCRIVERE LE REGOLE. LE RIFORME COSTITUZIONALI SPIEGATE AI RAGAZZI”

Progetto curato dal circolo torinese di LeG con il sostegno del “Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana”

Il progetto si propone di illustrare il tema delle riforme costituzionali attraverso incontri di “alfabetizzazione costituzionale” e di discussione dei temi-chiave al centro del dibattito pubblico attuale.

 Calendario degli incontri AS 2013-2014

18 febbraio – Liceo Cavour, Torino
1 aprile – Istituto Baruffi, Ceva
11 aprile – Liceo Darwin, Rivoli
6 maggio – Istituto Giulio, Torino
7 maggio – Liceo Curie, Grugliasco
7 maggio – Istituto Balbo, Casale Monferrato
9 maggio – Liceo Curie, Grugliasco
14 maggio – Istituto Carlo Levi, Torino
19 maggio – Istituto Carlo Levi, Torino

 

 “SCRIVERE LE REGOLE. INTRODUZIONE ALLA COSTITUZIONE PER LE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO”

Progetto curato dal circolo torinese di LeG con il sostegno del “Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana”

Il progetto si rivolge agli studenti delle scuole secondarie primo grado, con l’obiettivo di rafforzare la conoscenza della Costituzione, della sua storia e dei suoi principi e contenuti di valore, enfatizzando il legame fra testo costituzionale ed esperienze quotidiane dei ragazzi.

 Calendario degli incontri AS 2013-2014

8 maggio – Scuola media Carlo Alberto Dalla Chiesa, San Mauro
9 maggio – Scuola media Silvio Pellico, San Mauro
13 maggio – Scuola Media Viotti, Torino
15 maggio – Istituto comprensivo, Castiglione-San Raffaele Cimena
16 maggio – Scuola media di Gassino torinese
16 maggio – Scuola Media Viotti, Torino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>