TAV: no grazie! Autostrade del mare? Subito!

laddove si parla di attualità politica.

Moderatore: daniloalbini

Regole del forum
Le finalità di questo forum sono quelle di LeG.
La regola prima è quella sottoscritta con l'iscrizione allo stesso, le successive sono date dal civismo dei partecipanti stessi.
Le caratteristiche dell' intervento sono fissate dal moderatore di turno che, nel mio caso, sono:
fatevi leggere anche dal primo che capita qui per sbaglio, non citate troppo gli altri citate il vostro pensiero, rispettate i temi, non aprite cartelle doppie, poche arlecchinate grafiche ed ogni tanto ridete. Chiamasi fruibilità per tutti, scriventi e lettori.

TAV: no grazie! Autostrade del mare? Subito!

Messaggioda paolodegregorio » 04/03/2012, 12:49

- TAV: no grazie! Autostrade del mare? Subito! -
di Paolo De Gregorio, 4 marzo 2012

Il “governo tecnico” ci spiega in modo esauriente che la TAV : “si deve fare perché si deve fare” e sembra affidarsi più alla repressione poliziesca, auspicata anche da PDL, PD, Terzo Polo e Lega, che ad un tavolo di riflessione.
L’unica altra “motivazione tecnica” è che la nostra economia e le nostre infrastrutture devono essere agganciate all’Europa.

Orbene, in Italia abbiamo un problema gigantesco, che è quello di avere le due direttrici fondamentali della nostra viabilità, l’autostrada del Sole più la Salerno-Reggio Calabria, e l’Adriatica da Bari a Ravenna, perennemente intasate nei due sensi di marcia, soprattutto da mezzi pesanti, con tempi di percorrenza molto lunghi e costosi.

Sarebbe lungimirante organizzare un sistema di “autostrade del mare”, con navi moderne e veloci, studiate per imbarcare Tir e container, grandi per partire con ogni tempo, che colleghino da una parte Bari a Trieste con una penetrazione immediata in Europa, e dall’altra Palermo con Livorno e Marsiglia, in numero sufficiente per smaltire il traffico esistente, progettate e costruite in Italia in quei cantieri che sono fermi per la concorrenza cinese e coreana.

E’ un progetto industriale che porterebbe lavoro, innovazione, diminuzione del costo del trasporto, diminuzione dell’inquinamento, renderebbe ridicolo il solo pensiero di fare il ponte sullo stretto di Messina con le conseguenti enormi spese per allargare la Salerno-Reggio Calabria.
Naturalmente i porti interessati dovrebbero progettare una viabilità speciale per rendere fluidi e facili imbarchi e sbarchi, e anche qui si tratta di lavoro e di modernizzazione, senza i tempi biblici della Tav.

Anche i “No Tav” dovrebbero appoggiare questa soluzione perché non si può dire solo no e bisogna essere capaci di proporre alternative e, visto che gli argomenti del governo sono: penetrazione in Europa e lavoro, la soluzione delle “autostrade del mare” contiene entrambe le cose.

Voglio contenere al massimo la lunghezza di questo appello perché spero che qualche giornale lo pubblichi, e chiedo alla Rete di aiutarmi a diffonderlo per quel che ognuno può. In seguito, se l’idea va avanti, se ne può parlare in modo più approfondito.
Paolo De Gregorio
paolodegregorio
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 22/05/2010, 19:21

Re: TAV: no grazie! Autostrade del mare? Subito!

Messaggioda plinio designori » 04/03/2012, 14:43

forse la questione andrebbe studiata un po' meglio.
progettare un'autostrada del mare per collegare palermo con livorno e marsiglia, al di là del fatto che non mi sembra una grande furbata escludere il principale porto italiano per flusso merci, è un po' come calarsi i pantaloni e i boxer, mettersi a novanta gradi e dire ai francesi: "al vostro piacere!"
se io dovessi spedire un container da palermo verso il nord europa, lo farei passare da livorno o da marsiglia?
mi spiego meglio: un sistema di trasporti deve essere integrato, e cioè comprendere tutte le fasi di trasporto. va benissimo l'autostrada del mare in direzione nord-sud, ma poi, una volta che il comtainer è arrivato al porto di destinazione, che ne facciamo? esemplificando: come ci arriva quel container a francoforte? in camion attraverso la cisa, o la li-pi-fi e la a1, e poi via milano-gottardo-foresta nera; oppure in treno, sempre per quelle vie?

se lo mando a marsiglia, ho tre scelte, di cui due molto più rapide e una molto meno cara. autostrada fino a francoforte, linea av fino a francoforte, o via rodano-reno-meno.
pensiamoci.
don't cry for us, coccodrilla! ci pensiamo già noi
Avatar utente
plinio designori
 
Messaggi: 452
Iscritto il: 27/01/2011, 22:44

Re: TAV: no grazie! Autostrade del mare? Subito!

Messaggioda guidolena » 04/03/2012, 18:56

CARO DE GREGORIO SE PARLIAMO DI ALTRE COMUNICAZIONI SIAMO TUTTI D'ACCORDO...LA ORMAI FAMIGERATA SALERNO REGGIO S'E' SCRITTO DI TUTTO E DI PIU'...DA NAPOLI COME SAPRAI IN POI CI SONO INNUMEREVOLI USCITE CHE PROVOCANO RALLENTAMENTI ...E QUESTO FU FATTO PER ACCONTENTARE I TANTI BOSS(ESS) LOCALI DI TUTTI I PARTITIE QUESTO VALE PER TUTTI I PARTITI DC IN TESTA....PER NON PARLARE DELLA STRADA E DELLA FERROVIA DA REGGIO A TARANTO...CI SAREBBE DA SCRIVERE UN GIORNO INTERO...
IN QUEI CASI ANCHE CREDO CHE PIU' CHE RADDOPPIARE LE STRADE SAREBBE OPPORTUNO
RINFORZARE L'ARMAMENTO FERROVIARIO E USARE MATERIALE PIU' MODERNO..MAGARI DALLA SPAGNA(SIC )che ha vinto molte commesse per il metrò di roma... decisionismo...
purtroppo..come dice Dante "LUNGA PROMESSA ED ATTENDER CORTO"
guidolena
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 18/05/2010, 12:53

Re: TAV: no grazie! Autostrade del mare? Subito!

Messaggioda ferruccio levi » 05/03/2012, 13:19

Il mare come autostrada esiste già; per attuare un'autostrada del mare bisogna solo attrezzare i porti e convincere gli operatori ad usarli; il che può essere fatto con incentivi e con divieti.
Ma le autostrade di terra (stradali o ferroviarie) consentono accessi e uscite in molti punti intermedi, mentre per quelle di mare ci sono solo i porti terminali; siamo sicuri che siano proprio qui (Bari e Trieste) i punti di origine e/o di destinazione della maggior parte del traffico ?
Io non conosco bene la situazione delle autostrade nord-sud; ma andando da Torino a Trieste o al Brennero, i camion che si incontrano sono sempre diversi per tipologia e sopra tutto frequenza; il che vuol dire che non sono molti quelli che fanno l'intero percorso.
Avatar utente
ferruccio levi
 
Messaggi: 129
Iscritto il: 14/11/2011, 13:53

Re: TAV: no grazie! Autostrade del mare? Subito!

Messaggioda Antoine » 05/05/2012, 19:37

Un "dettaglio" prima del mare, ma questo è l'unico forum che (io) consoco che ha il problema delle intrusioni commerciaspam, non c'è un bravo gestore che sa come imperdirle? perchè solo qui? non è una critica a chi lo gestisce, ma come mai?

Sul mare difatto è una vecchia idea anche ecologista, l'Italia in fondo sarebbe relativamente facile da servire con camion in trasversale e porti attrezzati in lunghezza. Ma ci sono state scelte per sostenere la FIAT di sviluppare strade (sovenzioni nascoste all'industria). Non parliamo dei costi.... non è necessario sono a carica nostra! Aver investito nei porti con un idea organica mare/treni/strade, aver creato una riflessione su quello che deve andare lontano e quello che invece deve essere distribuito "localmente" avrebbe dato risultati totalmente diversi da quello che ora vediamo. Forse potrebbe ancora creare sviluppo e risparmio, ma la volontà politica non c'è mai stata.

Scelte strane ce ne sono state fatte diverse, per mottivi politici.... Ora non mi riccordo se Genova o la Spezia, il materiale che viene dragato non può essere usato per costruire dighe o ingrandire i porti, perchè è stato definito rifiuto pericoloso, per cui viene esportato a spese nostre fino in Olanda o Belgio per ingrandire i loro porti e fare dighe li !!!! cosi non si ingrandisce qui, e si aiuta a spese nostre a costruire porti in concorenza.

Ci vorebbe una politica dei trasporti progettata su più decenni, apolitica, ma con i governi che si rincorrono, e vecchi che hanno la poltrona incollata per la testa, mi sa che sarà dura!
Antoine
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 31/12/2011, 12:48


Torna a Taccuino di primavera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron