Democrazia Partecipata

laddove si raggruppano temi forti che vorremmo diventassero parole d'ordine di tutta LeG.

Moderatore: daniloalbini

Regole del forum
Le finalità di questo forum sono quelle di LeG.
La regola prima è quella sottoscritta con l'iscrizione allo stesso, le successive sono date dal civismo dei partecipanti stessi.
Le caratteristiche dell' intervento sono fissate dal moderatore di turno che, nel mio caso, sono:
fatevi leggere anche dal primo che capita qui per sbaglio, non citate troppo gli altri citate il vostro pensiero, rispettate i temi, non aprite cartelle doppie, poche arlecchinate grafiche ed ogni tanto ridete. Chiamasi fruibilità per tutti, scriventi e lettori.

Democrazia Partecipata

Messaggioda parolaaicittadini » 27/03/2011, 19:30

APPELLO PER UNA PARTECIPAZIONE CIVICA
a sostegno del candidato sindaco Giuliano Pisapia

La candidatura a sindaco di Giuliano Pisapia rappresenta una reale occasione per chiudere il ventennio di governo del centro-destra; dobbiamo vincere, e per questo è importante saper leggere e valutare la consi-stenza numerica ma anche le caratteristiche delle forze in campo.

Le primarie hanno evidenziato - accanto ai partiti del centro sinistra e a esperienze civiche come la lista Uniti con Dario Fo per Milano - anche una molteplicità di soggetti non istituzionali, espressione di una società non rassegnata che molto ha contribuito al successo della consultazione popolare, sia attivamente nella campagna sia altrettanto attivamente con il voto a quei candidati che hanno identificato come portatori di un progetto vicino al sentire delle persone.
Sono associazioni, comitati, movimenti, gruppi e singoli cittadini attivi che caparbiamente continuano e continueranno ad impegnarsi per cambiare volto a questa città, nei quartieri, nelle scuole, nelle università, nei centri sociali e culturali.

Molte di queste realtà faticano a far sentire la loro voce, non si considerano rappresentate dai partiti poli-tici, né di sinistra né di centro, e sempre più si rifugiano nell’area diffusa dell”astensionismo attivo” o “pole-mico”; devono invece trovare finalmente espressione e rappresentanza reale, oggi nell’impegno per sconfig-gere il centro-destra e domani nel nuovo governo della città.

E’ necessario quindi costruire un ambito largo, unitario e aperto ma chiaramente connotato a sostegno del candidato sindaco Pisapia che completi l’arco della rappresentanza politica e sociale della coalizione e sia così utile per la vittoria elettorale.
Un ambito nel quale le molteplici esperienze diffuse sul territorio si possano riconoscere ed esprimere, in un progetto di cittadinanza fondata su valori comuni e non su interessi, su solidarietà e non su egoismi, su par-tecipazione e non su sudditanza a poteri altri; per affrontare con trasparenza ed efficacia le grandi que-stioni dello sviluppo urbanistico e della dimensione metropolitana della città, in cui si inseriscono le diverse problematiche sociali, culturali, ambientali sulle quali devono avere voce i cittadini che quotidianamente le affrontano.

E’ una proposta per contribuire attivamente alla vittoria di Giuliano Pisapia, ma che non si limita a un’aggregazione funzionale a questo obiettivo: invita a guardare anche oltre, e si configura come premessa per la costruzione di uno ‘spazio comune permanente’ dove tutti i soggetti e le esperienze attive nella nostra città destinatari di questo appello si possano incontrare, confrontare, coordinare e organizzare pro-poste e iniziative, superando la frammentarietà che è spesso di ostacolo all’essere riconosciute come una risorsa – e non un problema - per la città e le sue istituzioni.

Potresti condividere e sostenere questo appello nei suoi contenuti;
Potresti contribuire da subito alla costruzione di una lista cittadina a sostegno del candidato sindaco Pisapia aperta a tutti i soggetti non istituzionali;
Potresti collaborare alla costruzione dello “spazio comune permanente”;

Allora mandaci una e-mail oppure iscriviti a uno dei nostri gruppi e fai girare l’appello tra i tuoi contatti :

E-Mail
parolaaicittadini@gmail.com
parolaaicittadini@yahoo.it

Facebook
Gruppo : Cittadini per Pisapia
Profilo : parola ai cittadini
parolaaicittadini
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 27/03/2011, 19:22

Re: Democrazia Partecipata

Messaggioda parolaaicittadini » 27/03/2011, 19:31

GIOVEDÌ 24 MARZO I “CITTADINI PER PISAPIA” SI SONO INCONTRATI NUOVAMENTE ALL’ARCI BELLEZZA PER UN AGGIORNAMENTO DEL LORO PERCORSO.

Come d’accordo, pubblichiamo una sintesi del dibattito, che aveva come nodo fondamentale, visti i tempi strettissimi, la costruzione di un’eventuale lista civica.

LA NOSTRA LISTA CIVICA è un’ipotesi così descritta nell’appello che ha dato vita al nostro gruppo cittadino:
"...E’ necessario quindi costruire un ambito largo, unitario e aperto ma chiaramente connotato a sostegno del candidato sindaco Pisapia che completi l’arco della rappresentanza politica e sociale della coalizione e sia così utile per la vittoria elettorale..."

IL PERCORSO FATTO: la lista civica Uniti con Dario Fo più volte negli ultimi mesi aveva incontrato Milly Moratti, capogruppo di Milano civica – ex lista Ferrante – in consiglio comunale, per discutere dell’opportunità di unificare le due liste in una nuova, laica e inclusiva, in grado di offrire rappresentanza alle molteplici voci della società civile disponibili a sostenere la candidatura di Giuliano Pisapia ma al di fuori delle logiche e delle forme organizzate dei partiti.
Incontri senza esito, vista la assoluta determinazione di Milly a dar vita a una lista civica con il suo nome, Milly Bossi Moratti, condizione inaccettabile in quanto incompatibile con la rappresentazione stessa dell’idea di “cittadinanza” che doveva caratterizzare la nuova lista.

Venerdì 18 marzo, in occasione dell’incontro dei partiti della coalizione per Pisapia con il suo staff, presenti in quanto liste civiche esistenti la Lista Fo e il gruppo consiliare Milano civica (Milly Moratti), Milly ribadisce la sua intenzione di lista con il suo nome, e Gianni Confalonieri, coordinatore dello staff, avverte che in base a regole datesi dalla coalizione esiste spazio al suo interno per UNA SOLA LISTA CIVICA. Si concorda di tentare ancora un accordo incontrandosi il lunedì successivo alla presenza di Confalonieri.

Lunedì 21 marzo, presenti 4 rappresentanti di “cittadini per Pisapia”, un esponente di Milano civica (assente Milly) e Confalonieri, i nostri rappresentanti offrono alla trattativa per il simbolo di una nuova lista la disponibilità per l’immagine dell’arancia (di Milly) e l’eventuale inserimento di Milly nella nuova lista in posizione di forte visibilità (capolista? da verificare con il gruppo…), nessuna offerta dall’altra parte, che invece propone di chiedere a Pisapia di pronunciarsi in prima persona sull’opportunità o meno di una lista civica connotata dal nome Milly Bossi Moratti.

Lo stesso giorno, lunedì, nella sede di Chiama Milano, incontro di candidati e simpatizzanti della lista Milly Moratti per definire il programma (era appena stato chiesto il parere di Pisapia sulla nuova lista, e ovviamente non c’era ancora risposta…)

Giovedì 24 marzo Confalonieri è intervenuto al nostro incontro per comunicare ufficialmente la risposta di Pisapia e del suo staff: viene accettata nella coalizione per Pisapia la lista civica “rete civica Milly Moratti” e con questo si escludono dalla coalizione altre eventuali liste civiche, sulla base di regole della coalizione che ne prevedono un numero massimo di due. Nessuna giustificazione della scelta, al di là delle regole, rispetto ai suoi contenuti, che negano con l’evidente personalizzazione la caratteristica principale di lista cittadina aperta e inclusiva.

Sono state segnalate da tutti i presenti le pesanti responsabilità che con questa decisione si assumono Pisapia e Milly Moratti: Pisapia e le forze della coalizione rifiutando nei fatti il sostegno potenziale di una lista che esprime una realtà cittadina, inclusa quella dell’astensionismo ‘attivo’, ben più ampia e variegata di quella di alcuni comitati territoriali e di associazioni a orientamento ambientalista; Milly Moratti contribuendo fortemente a determinare questo rifiuto con la sua difesa inderogabile di personalizzazione della lista, destinata anche solo per questo a rafforzare l’astensionismo di cui sopra, a danno di Pisapia.

Le riflessioni possibili sono molte, discussioni accese si sono avviate nell’incontro e dovranno essere riprese e approfondite, ci siamo lasciati indicando le tappe di un rapidissimo percorso – una settimana – sul quale tutti dobbiamo impegnarci per non renderlo inutile:

PERCORSO A BREVE TERMINE: resoconto sintetico dell’incontro di giovedì 24 da pubblicare sulle varie reti e mailing list coinvolte dall’appello; verifica delle forze REALI in campo per la costruzione di una lista; incontro successivo del gruppo e valutazione, se ci fossero le condizioni di fattibilità della lista, dell’eventualità di chiederne l’apparentamento nella coalizione, chiarendone l'ulteriore forte opportunità dopo l’accreditamento della lista Milly Moratti; valutazione collettiva dell'opportunità di una lista autonoma fuori dalla coalizione, a fronte di risposta negativa all’apparentamento o della decisione del gruppo di non chiederlo.

E’ NECESSARIO L’IMPEGNO DI TUTTI: all’oggi le disponibilità dichiarate sia alla candidatura sia alla promozione di una lista sono insufficienti: chiediamo a tutti quelli che credono all’opportunità di fare ancora uno sforzo per costruirla, anche a chi l’ha già offerta, di riconfermare o segnalare IMMEDIATAMENTE la loro disponibilità, specificando di che tipo e fornendo i propri recapiti telefonici e mail, attraverso il gruppo su facebook o l’e-mail parolaaicittadini@gmail.com

APPUNTAMENTO GIOVEDI’ 31 MARZO ORE 21 ARCI BELLEZZA, VIA BELLEZZA 16/A

I promotori di “Cittadini per Pisapia”
parolaaicittadini
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 27/03/2011, 19:22

Perfect!!!

Messaggioda norma8807 » 22/08/2011, 14:47

norma8807
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 17/08/2011, 5:56


Torna a AttivaMente

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron