Gli orrori del Novecento si ripresentano?

laddove si parla di cultura, costume, esperienze personali.

Moderatore: daniloalbini

Regole del forum
Le finalità di questo forum sono quelle di LeG.
La regola prima è quella sottoscritta con l'iscrizione allo stesso, le successive sono date dal civismo dei partecipanti stessi.
Le caratteristiche dell' intervento sono fissate dal moderatore di turno che, nel mio caso, sono:
fatevi leggere anche dal primo che capita qui per sbaglio, non citate troppo gli altri citate il vostro pensiero, rispettate i temi, non aprite cartelle doppie, poche arlecchinate grafiche ed ogni tanto ridete. Chiamasi fruibilità per tutti, scriventi e lettori.

Gli orrori del Novecento si ripresentano?

Messaggioda albertosorvillo » 23/03/2011, 16:57

A proposito di razzismo, approfitto di questo spazio per fare una domanda serissima.
Ho l'impressione che che gli orrori del Novecento stiano ripresentandosi, ho la fortissima sensazione di essere di fronte ad una forma di nazismo risorgente.
Mi rendo conto che si tratta di un'ipotesi forte, eppure questa è la mia impressione ogni giorno più robusta.
Ho usato il trhead più " compatibile" con la tesi, anche se avrei aperto volentieri una cartella.
Chiedo ad Albini un parere ed eventualmente il permesso di aprire una cartella.
E' più grave tornare al nazismo.
albertosorvillo
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 04/09/2010, 18:01

penso che il vento destrorso stia cambiando

Messaggioda flutenchantée » 23/03/2011, 17:53

Allargando come è ormai mio solito lo sguardo al panorama europeo mi pare che esistano in questo momento due movimenti d'opinione ( e di voto ) importanti.
In Germania il centro destra sta perdendo elezioni su elezioni a vantaggio dei socialdemocratici e della Linke, mentre la NP fascista non pare faccia alcuna avanzata elettorale e resta in tutti i Laender fuori dei parlamenti.
In Francia c'è stata una sensibile avanzata dei lepenisti alle cantonali di domenica scorsa, ma era il primo turno con grande astensione dal voto , e ormai si sa che i francesi vanno a votare al secondo: il voto per Marine Lepen è da ascriversi soprattutto alla scontentezza dell'elettorato più che a un fenomeno razzista. Credo. Ottimo risultato invece per i socialisti. Le elezioni presidenziali del 2012 nei sondaggi danno costantemente al primo posto un socialista, confermando la saggia abitudine dei francesi per l'alternanza al potere centrale ; mentre Sarkosy pare sia definitivamente out. Mentre continua l'alternanza tra centro e periferie del Paese.
Un'incognita è la Spagna e Granbretagna ma conosco troppo poco il problema.
Credo pero' che il vento delle destre stia sostanzialmente cambiando, almeno nei grossi numeri e per i paesi più grandi .
In Italia il problema lo conoscete meglio di me.
flutenchantée
 
Messaggi: 267
Iscritto il: 04/06/2010, 21:26

Re: E' più grave essere razzista o ignorabte?

Messaggioda albertosorvillo » 23/03/2011, 18:04

E' l'italia che mi preme, Flute.
Vedo nero.
albertosorvillo
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 04/09/2010, 18:01

Re: E' più grave essere razzista o ignorabte?

Messaggioda albertosorvillo » 24/03/2011, 22:03

Silenzio dissenso.
albertosorvillo
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 04/09/2010, 18:01

Re: Gli orrori del Novecento si ripresentano?

Messaggioda daniloalbini » 27/03/2011, 6:50

Scusa Sorvillo, ecco la cartella.
Avatar utente
daniloalbini
 
Messaggi: 333
Iscritto il: 04/06/2010, 10:20

Re: Gli orrori del Novecento si ripresentano?

Messaggioda Guido Maselli » 27/03/2011, 9:47

Non credo Sorvillo. Che ci sia chiusura, rifuto, insofferenza è del tutto evidente ed è figlio di un mix micidiale di relativa opulenza ed ignoranza. Ovviamente detto in pillole. Ma fenomeni tragicamente seri come il nazismo e, su scala ridotta, il fascismo richiedono anche una fermezza ed un coraggio che nel nostro paese non vedo proprio. Come dire che anche le virtù negative talvolta preservano.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
Avatar utente
Guido Maselli
 
Messaggi: 607
Iscritto il: 07/06/2010, 23:01

Re: Gli orrori del Novecento si ripresentano?

Messaggioda albertosorvillo » 27/03/2011, 13:24

Grazie Albini e tieni conto che non avevo letto e sono intervenuto sul razzismo.
Mi scuso per aver fatto una supposizione arbitraria.
albertosorvillo
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 04/09/2010, 18:01

Re: Gli orrori del Novecento si ripresentano?

Messaggioda albertosorvillo » 21/04/2011, 22:58

La vedo sempre più nera e ho l'impressione che ogni difesa arrivi ormai troppo tardi.
Fiducia nelle capacità reattive degli italiani, prossima allo zero.
Qualcuno se lo sono comprato a buon prezzo: quache grammo di considerazione.
Qualcuno di troppo.
albertosorvillo
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 04/09/2010, 18:01

Re: Gli orrori del Novecento si ripresentano?

Messaggioda paolo mit » 23/04/2011, 12:01

Per Alberto Sorvillo
Vedo nero come te e come quelli sul Titanic. No, non è che voglio scherzare è che il paragone rende emotivamente l'idea, nel senso che vorrei, diciamo egoisticamente, cercare una via di fuga perchè non mi sento colpevole di quello che sta accadendo (per lo meno non più di tanto, anzi direi "poco") e non vedo perchè debba essere trascinato giù anch'io.

p.s.: non parlo di attaccamento alla vita (non le sono attaccato), ma di mal sopportazione delle ingiustizie: l'essere condannato a morte senza colpe così gravi non lo tollero.
paolomit (roma)
Avatar utente
paolo mit
 
Messaggi: 282
Iscritto il: 03/03/2011, 20:35

Re: Gli orrori del Novecento si ripresentano?

Messaggioda albertosorvillo » 24/04/2011, 21:17

Cercherò d'essere chiaro, almeno con me stesso.
Vengo da un mondo che ha appoggiato il fascismo e, per quanto ne so, lo ha combattuto, forse troppo tardi.
Quel mondo che è franato nel 22.
Quello che si è rimanifestato nel 43.
Un mondo liberale che avrebbe considerato B. un cialtrone impresentabile.
Il mio era un mondo di militari, di liberali, e di monarchici.
Non c'è più traccia di quel mondo,inghiottito dalla storia con le sue idiosincrasie i suoi nemici, i suoi sostenitori, i suoi errori , i suoi inconfessabili sbandamenti opportunistici, le sue nuove fedeltà al potente di turno ecc. ecc.
La mia non è quindi una storia di sinistra.
Ma questo non lo tollero e sono entrato in rotta di collisione con i suoi furbi sostenitori.
Ho appoggiato la sinistra in chiave anti B.
Mi sono reso conto che qualche furbissimo campava col mio voto e considerava la presezna di B. la sua controassicurazione.
Siano a questo punto: stiamo per perdere nuovamente la libertà perchè, con buona pace di Barbieri, coloro che avrebbero dovuto opporsi non l'hanno fatto.
Adesso mi si viene a raccontare che basterebbe rifarsi all'art, 71 e mi cascano le braccia.
La Repubblica muore per mano dei suoi sostenitori. Io che avrei dovuto naturalmente avversarla, l'ho difesa.
Tutto ciò ha avuto delle conseguenze, anche gravi, su di me e sulla mia famiglia.
Avverserò B. finchè il fiato mi sosterrà perchè lo considero una sciagura e un fautore del ritorno al totalitarismo.
Non appena ci saremo liberati di questa sciagura cambierò strategia.
Sto combattendo all'interno di formazioni che non sono le mie. Abbiamo un nemico in comune, per ora.
Mi correggo, forse due.
Spero di essere stato chiaro.
Un'alleanza di scopo.
Del resto si riparlerà .............dopo.
albertosorvillo
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 04/09/2010, 18:01

Prossimo

Torna a Altrove vi è pure un mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron