Diventa Socio
Il Corriere della Sera

Fine silenziosa del referendum

15 luglio 2014
Michele Ainis
referendum-generico

Le Costituzioni invecchiano, come le persone. Però, a differenza di noialtri, possono ringiovanire, bevendo un elisir di lunga vita. È a questo che serve ogni riforma, a proiettare nell’attualità un testo figlio dell’aldilà, di un’altra stagione della storia, affinché continui a rispecchiare lo spirito del tempo.

Il Fatto quotidiano

“Avremo un governo padrone del sistema costituzionale”

15 luglio 2014
Silvia Truzzi
rodota

Mentre al Senato comincia il dibattito sulle controriforme, Stefano Rodotà, già professorone, risponde così al telefono: “Il mio stato d’animo è terribilmente malinconico. Poteva finire in modo molto migliore di come si avvia a concludersi”.

Leggi Alessandro Pace su La Repubblica

.

LeG Firenze

Contro il DDL Boschi sulla riforma del Senato – volantinaggio itinerante

15 luglio 2014
senato

[ 16 luglio 2014; 18:00 - 20:00. ]

Città: Firenze
Luogo:
Indirizzo: tra Piazza Beccaria e Piazza dei Ciompi

In prosecuzione del presidio di Roma, saremo presenti a Firenze, mercoledì 16 luglio, con un volantinaggio itinerante tra Piazza Beccaria e Piazza dei Ciompi, a partire dalle ore 18.

Le riforme

No al monopolio delle istituzioni

14 luglio 2014
Carlo Dore jr.
Berlusconi-renzi

Ci sono i tanti democratici autentici che, dopo essersi mobilitati per anni a difesa delle istituzioni di garanzia messe sotto attacco dallo strapotere berlusconiano, non sono disposti ad accettare il perpetrarsi della logica dell’Uomo solo al comando. E ci sono soprattutto coloro i quali, dopo avere ribadito nel referendum del 2006 l’attualità dell’impianto della Carta Fondamentale, non possono assecondarne passivamente lo stravolgimento.

La Repubblica.it

Lo Slovenia svolta a sinistra: vince il giurista Cerar

14 luglio 2014
cerar

E’ un partito nato appena pochi mesi fa, il SMC guidato dal giurista Miro Cerar, il grande triocerarnfatore delle elezioni politiche in Slovenia. SMC è stato fondato solo pochi mesi fa dal giurista sloveno: pur non volendosi classificare né come partito di destra, né di sinistra, sulla base dei punti programmatici SMC propende più verso il centro-sinistra.

Il Manifesto

Tramonto del Csm

11 luglio 2014
Livio Pepino
CSM

Da tempo è in corso nel paese — nella prassi e in sede di modi­fi­che isti­tu­zio­nali — un rias­setto del sistema di potere in ter­mini genui­na­mente anti­de­mo­cra­tici. Lo ha scritto recen­te­mente, in ter­mini espli­citi, Gustavo Zagre­bel­sky: «Se solo per un momento potes­simo sol­le­vare il velo e avere una veduta di insieme reste­remmo sba­lor­diti di fronte alla realtà nasco­sta die­tro la rap­pre­sen­ta­zione della democrazia.

La riforma Giannini

La scuola pubblica messa in ginocchio

10 luglio 2014
Giuseppe Aragno*
scuola

Il problema della scuola che Renzi, buon ultimo, mette in ginocchio dopo anni di attacchi devastanti, non può ridursi ora a un orario di lavoro che aumenta a parità di retribuzione, alle strutture fatiscenti fino all’inagibilità, al trattamento economico e giuridico dei lavoratori, ai tagli, alla precarietà, al potere sconosciuto e pericoloso di dirigenti scolastici che decideranno a chi dare i bonus stipendiali e alla rapina degli scarsissimi investimenti pubblici, utilizzati per foraggiare il privato.

Il Manifesto

Costituzione e falsità

10 luglio 2014
Massimo Villone
senato

Dopo le apo­rie del rifor­mando senato, tocca ad alcune fal­sità. È falso, in ogni caso, che dal bica­me­ra­li­smo pari­ta­rio si esca neces­sa­ria­mente con un senato non elet­tivo. Al con­tra­rio, nelle ultime legi­sla­ture sono mol­te­plici le pro­po­ste di camere dif­fe­ren­ziate nei poteri, anche per la fidu­cia e il bilan­cio, ma entrambe elet­tive. Pro­po­ste che inve­stono sul senato, piut­to­sto che azze­rarne il peso poli­tico e isti­tu­zio­nale. Baste­rebbe leggerle.

Martedi 15 luglio l’assemblea auto-convocata a Roma

Il nuovo Senato

Riforme: presentato emendamento su Senato non elettivo

9 luglio 2014
ANSA
18desk1f01-senato-emiciclo3

I relatori hanno presentato in Commissione Affari Costituzionali del Senato l’emendamento che
recepisce l’accordo fra maggioranza e FI. Esso prevede che i senatori non vengano eletti dai cittadini bensì dai consigli regionali in proporzione della consistenza dei gruppi consiliari.

Il messaggio di solidarietà

Non spegniamo L’Unità

9 luglio 2014
LeG
unità

Libertà e Giustizia si augura che tutti coloro che possono aiutare a salvare la storia e i giornalisti de L’Unità contribuiscano attivamente a raggiungere il risultato che chiede la redazione.
In un momento come questo in cui si predilige correre sul carro del vincitore è molto importante che L’Unità riesca a mantenere e, anzi, ad accrescere gli spazi di libertà e autonomia dell’informazione.