Diventa Socio
La fabbrica INNSE Milano Spa

Il manifesto di LeG entra in fabbrica

18 aprile 2014
innocenti

Il primo che incontro, davanti alla cancellata della INNSE Milano Spa di via Rubattino, è un ex-operaio, ormai in pensione da vent’anni. Libertà e Giustizia è stata invitata, insieme all’ANPI e alla CGIL, alla commemorazione che le maestranze della fabbrica hanno tributato a dodici loro compagni che il 12 maggio del ’44 vennero deportati a Mauthausen.

Repubblica Firenze

“Un Senato di sindaci allontana i cittadini”

18 aprile 2014
(m.v.)
senato

Nell’incontro organizzato dal circolo di Firenze , il senatore Pd Walter Tocci, che fa parte dei “dissidenti” di Chiti sulle riforme spiega che «Un Senato fatto di sindaci e consiglieri regionali, non più elettivo, finisce per allontanare la partecipazione dei cittadini».

Il Fatto Quotidiano

Tsipras: “Ho l’età di Renzi, ma lui non dà fastidio ai forti”

17 aprile 2014
Matteo Pucciarelli e Giacomo Russo Spena
tsipras

Però facendo un confronto con il mio coetaneo italiano Matteo Renzi, io – a differenza sua – non ho avuto un trattamento di favore dai media: non mi hanno dipinto come un “bravo ragazzo”, anzi hanno provato con testardaggine e determinazione a trasformare il mio essere giovane in un punto debole. La mia età come limite e non come risorsa. Probabilmente la posizione di Syriza, diversamente da quella di Renzi, fa paura ai poteri forti in Grecia e in Europa.

Le nomine nelle aziende pubbliche

Parità di genere: le donne tra la benevolenza del “principe” e la forza delle regole

16 aprile 2014
Giulia Rodano *
donne

Ma purtroppo né rappresentanza, né cittadinanza sono oggi monete che hanno corso nel mercato renziano. Vengono al contrario considerati lacci e vincoli che rallentano l’azione salvifica del premier. E un leader che vuole parlare direttamente ai cittadini non può sopportare differenze e articolazioni. E, in questo contesto donne conflittuali, autonome e dotate di volontà propria non sono previste.

Comunicato stampa

La Costituzione di Renzi e Berlusconi

15 aprile 2014
Berlusconi-renzi

E che la democrazia è altro, e non trae linfa vitale da un “patto” siglato e rafforzato a Palazzo Chigi, tra quei contraenti.
Anzi, si assottiglia sempre di più, fino a quando respingere l’eredità sarà troppo tardi e inutilmente cercheremo nella Costituzione di Renzi e di Berlusconi le garanzie che avevamo avuto ma che qualcuno, una sera a cena, aveva deciso che erano diventate inutili, anzi dannose. L’articolo sul sito di Micromega .

LeG Firenze

Legge elettorale, abolizione del Senato: riforme o svolta autoritaria?

14 aprile 2014
tocci

[ 17 aprile 2014; 17:30 - 19:30. ]

Città: Firenze
Luogo: saloncino dell’Arci
Indirizzo: piazza dei Ciompi 11

Il circolo di Firenze ne discute con Walter Tocci, Senatore del Partito democratico, e Sandra Bonsanti, Presidente di Libertà e Giustizia. Giovedì 17 aprile – ore 17.30 – saloncino dell’Arci – piazza dei Ciompi 11.

Io Donna.it

Salviamo la Costituzione

14 aprile 2014
Fabrizio Roncone
CarlassareBologna

La verità è che noi siamo assolutamente favorevoli a che venga superato il bicameralismo perfetto, e quindi sì, certo, non v’è dubbio che il Senato, così com’è, vada modificato: tuttavia ci pare terrificante e improponibile che il Senato diventi una camera non elettiva. Perché no, dico: tra riforma elettorale e rafforzamento dei poteri del premier, qui ai cittadini viene ormai tolta quasi del tutto la possibilità di votare e, quindi, scegliere. Le pare normale?

La Repubblica

La tirannia occulta dei “giri” di potere

12 aprile 2014
Gustavo Zagrebelsky

Se potessimo sollevare il velo e avere una veduta d’insieme, resteremmo probabilmente sbalorditi di fronte alla realtà nascosta dietro la rappresentazione della democrazia. Catene verticali di potere, quasi sempre invisibili e talora segrete, legano tra loro uomini della politica, delle burocrazie, della magistratura, delle professioni, delle gerarchie ecclesiastiche, dell’economia e della finanza, dell’università, della cultura, dello spettacolo… In edicola con Repubblica il nuovo iLibra “Contro la dittatura del presente” di G. Zagrebelsky

L'incontro a Milano

Verso un’Europa dei cittadini

11 aprile 2014
europagiovani

Anche l’Italia tradizionalmente europeista ha cambiato umore.Tutti addossano le colpe genericamente all’Europa, trascurando il fatto che sono i singoli capi di governo a prendere le decisioni. L’Europa è nell’immaginario collettivo “il mostro che tassa” e i governi ricorrono alla frase magica “ce lo chiede l’Europa” per giustificare la durezza di certe manovre economiche.

Costituzionalismo.it

Quei consiglieri del principe

11 aprile 2014
Mauro Volpi
renzi

In questi giorni si moltiplicano gli attacchi contro i “professori”, accusati addirittura di avere bloccato le riforme negli ultimi trenta anni. Si tratta di una evidente falsità, sia perché i professori, e tra questi i costituzionalisti, hanno assunto posizioni diverse, firmando appelli e contrappelli, sia perché le vere cause che hanno determinato il fallimento di alcune riforme stanno altrove: nelle decisioni di Berlusconi nel 1998 e nel 2013 e nel rigetto popolare espresso a larga maggioranza nel referendum del 2006.