Diventa Socio
Repubblica.it

Se le riforme producono una svolta autoritaria

29 marzo 2014
Carmine Saviano

L’appello di LeG. Non bastano le etichette. Non serve dichiararsi democratici se poi si avalla, si accoglie e si conduce un piano per stravolgere in senso autoritario la Costituzione della Repubblica. Una mutazione genetica della Carta attuata con metodi vicini a quelli di una democrazia plebiscitaria. L’appello di Libertà e Giustizia, “Verso la svolta autoritaria”, [...]

Micromega

“Fermiamo la svolta autoritaria di Renzi e Berlusconi”

29 marzo 2014
Rossella Guadagnini
Aula Senato

Non si tratta di essere manichei: ci sono volte in cui una cosa è giusta oppure non lo è. In tema di riforme istituzionali, ad esempio, occorre pronunciarsi in modo chiaro. Chiarissimo, anzi, non solo perché si tratta di cambiamenti che investono tutto il Paese e i suoi cittadini, ma anche perché l’attuale governo, al di là dei propri meriti o demeriti ancora tutti da dimostrare, non ha avuto la legittimazione popolare del voto. Un particolare questo che sembra non preoccupare troppo i nostri attuali rappresentanti politici.

Il fatto quotidiano

Yes week-end

29 marzo 2014
Marco Travaglio

Grande sorpresa sui giornali e i tg italiani (all’insaputa di quelli americani) per gli elogi di Obama a Renzi e a Napolitano, ma anche agli altri monumenti, come il Colosseo. Corriere: “L’incoraggiamento di Obama all’Italia. Elogio di Napolitano”. “‘Matteo, ti aiuto io’”. “La fiducia sulle riforme di Renzi. E a Napolitano: con te Italia fortunata”. Repubblica : “L’intesa tra Obama e Renzi: ‘Giusto cambiare l’Europa’”. “‘Che roccia Napolitano’. L’elogio del leader Usa”. Stampa: “Obama scommette su Renzi. ‘Sangue fresco, farà bene all’Europa’”. “Barack-Matteo: ‘Yes we can’”.

Il Fatto Quotidiano

“Ma come si fa a stravolgere così la Carta?”

29 marzo 2014
Luca De Carolis
azzariti

Renzi procede con irruenza, senza scorgere la direzione verso cui procede. Una buona riforma costituzionale non si fa velocemente, e i maggiori poteri andrebbero dati al Parlamento, non certo all’esecutivo”. Gaetano Azzariti, professore di Diritto costituzionale all’università La Sapienza di Roma, è uno dei firmatari dell’appello di Libertà e Giustizia “contro il progetto di stravolgere la Costituzione”. Ieri si sono aggiunte altre firme: Rosetta Loy, Corrado Stajano, Giovanna Borgese, Alessandro Bruni, Sergio Materia, Nando dalla Chiesa, Adriano Prosperi e Fabio Evangelisti.

Il fatto quotidiano

Il pifferaio magico

29 marzo 2014
Antonio Padellaro
Matteo_Renzi

Siamo consapevoli che, se passano le “riforme” di Renzi, l’Italia avrà un uomo solo al comando, cioè lui? Abbiamo capito bene che, con la trasformazione del Senato in un ente inutile (lunedì in Consiglio dei ministri), le leggi saranno approvate esclusivamente dalla Camera, senza più la garanzia di una seconda lettura che spesso, nella storia repubblicana, ha evitato pericolosi colpi di mano di questo o quel governo?

Il fatto quotidiano.it

Renzi, Berlusconi e la deriva autoritaria

28 marzo 2014
Andrea Scanzi
Berlusconi-renzi

“Stiamo assistendo impotenti al progetto di stravolgere la nostra Costituzione da parte di un Parlamento esplicitamente delegittimato dalla sentenza della Corte costituzionale n.1 del 2014, per creare un sistema autoritario che dà al presidente del Consiglio poteri padronali.

www.gadlerner.it

L’appello contro la svolta autoritaria di Renzi e Berlusconi

28 marzo 2014
Gad Lerner
presentazioneMI

Sul “Fatto Quotidiano” di venerdì 28 marzo un gruppo di intellettuali composto da accademici e giuristi di tendenza prevalentemente progressista ha lanciato un appello contro la svolta autoritaria rappresentata dalle riforme istituzionali proposte da Matteo Renzi e sostenute da Silvio Berlusconi.

Il Fatto Quotidiano

“Riforma pericolosa”. Il premier bocciato sulla Costituzione

28 marzo 2014
Luca De Carolis
a.pace

Tante firme di giuristi per l’appello di Libertà e Giustizia: “Un parlamento delegittimato dalla consulta non può stravolgere la carta”. Oggi la bozza nella direzione PD. Dietro la riforma che è la bandiera del fu rottamatore “c’è il progetto di stravolgere la Costituzione”, da parte di “un Parlamento delegittimato dalla sentenza della Corte costituzionale”.

La città

Seminari sull’Europa e i giovani

21 marzo 2014
europagiovani

Prosegue con successo il ciclo di lezioni su “L’Europa e i giovani” organizzato dal Circolo di Milano dell’associazione Libertà e Giustizia insieme all’ANPI di Cinisello Balsamo. la terza lezione, del ciclo di sei incontri “Come uscire dalla crisi in Europa e in Italia”, si terrà giovedi 3 aprile alle 14.30 presso l’Auditorium del parco Nord, [...]

Repubblica Firenze

Gramolati: “La Cgil deve cambiare”

19 marzo 2014
Ilaria Ciuti

«IL lavoro decide il futuro». E’ il titolo del congresso della Cgil Toscana ieri e oggi a Piombino, in cui il segretario Alessio Gramolati propone il cambiamento, anche per la Cgil. In una Piombino che, se entro domani non spunterà nessuna offerta di acquisto della Lucchini che preveda di non spegnere l’altoforno, «rischia di perdere [...]