Diventa Socio
Il Fatto quotidiano

Zagrebelsky e Rodotà smentiscono Scalfari

7 aprile 2014

A proposito del dibattito sul bicameralismo Gustavo Zagrebelsky e Stefano Rodotà con Libertà e Giustizia hanno ieri precisato: “Su Repubblica Eugenio Scalfari scrive che ‘nessuno, tranne il movimento di Rodotà e Zagrebelsky, si oppone all’abolizione del bicameralismo perfetto’.
Intervistato proprio da Repubblica, Zagrebelsky ha affermato che bisogna ‘andare oltre il bicameralismo perfetto’. Intervistato da l’Unità, Rodotà [...]

Lavoce.info

Se abolire il Senato tocca la divisione dei poteri

7 aprile 2014
Valentino Larcinese *
senato

L’abolizione o la trasformazione del Senato può alleggerire l’iter di approvazione delle leggi, ma fa venir meno quel potere di veto di un’istituzione che è stato un importante presidio della democrazia negli ultimi anni. Ciò che ha impedito una deriva autoritaria è stato per l’appunto la presenza di molti veto players, un sistema di controlli che ha funzionato ed ha salvato, per ora, la nostra democrazia. Leggi il commento di Nadia Urbinati in calce all’articolo
.

Il commento

Il mancato controllo critico da parte dei media

7 aprile 2014
Nadia Urbinati

Ottimo contributo, anche se lo leggeremo in pochi. Sono d’accordo con lei che tra i vari problemi quello del mancato lavoro di controllo critico da parte dei media (carta stampata e non) e’ forse il maggiore perché impedisce che la politica sia un’opera di condivisa partecipazione nella discussione. I media sono diventati dei megafoni dell’opinione [...]

Il Fatto quotidiano

Legislazione a delinquere

6 aprile 2014
Marco Travaglio

Circolano due balle sesquipedali. La prima,  sostenuta da Corriere , Stampa , Foglio , Giornale, Libero e avallata dal premier Renzi e dall’autorevole ministra delle Riforme Maria Elena Boschi, formatasi su Topolino e Tiramolla, è che da 30 anni non si fanno le riforme per colpa dei terribili veti imposti dai “professoroni” Zagrebelsky, Rodotà & C.
La seconda è che il Senato [...]

la Repubblica

In povertà sua lieta sciala da gran signore

6 aprile 2014
Eugenio Scalfari

MATTEO Renzi è per il cambiamento? Anche noi siamo per il cambiamento. Renzi è per le riforme? Anche noi siamo per le riforme. Renzi è per la prevalenza della politica sull’economia? Noi siamo per l’economia politica, forse è la stessa cosa detta con altre parole, ma forse no, dipende. Renzi è per gli annunci ai [...]

Il Fatto Quotidiano

Piccoli liberali crescono

5 aprile 2014
Marco Travaglio
Aula Senato

Prende quota su Il Giornale il contrappello dei tre “intellettuali liberali” Bedeschi, Berti e Cofrancesco contro il documento di Libertà e Giustizia che segnala i pericoli di “svolta autoritaria” insiti nella combinazione Italicum-Senato delle Autonomie. Alle autorevoli adesioni dei craxiani Ostellino e Pellicani, se ne sono presto aggiunte altre 46, fra cui quella del craxiano [...]

L'Espresso

Riforme amarcord

4 aprile 2014
Salvatore Settis
firma _costituzione_330_altezza129

Ma qualche costante c’è, come la tessera P2 1816 di Berlusconi o il piano di cambiare la Carta per adeguarla al «mutato scenario politico, sociale ed economico» (Letta, giugno 2013), perché essa «risente della forza delle sinistre dopo la caduta del fascismo» (JP Morgan, maggio 2013). Sono le idee su cui Gelli rivendica oggi i “diritti d’autore”. Ci sarà stato anche il “governo costituente” di Renzi, nella cartelletta di Cosentino?

LeG Lamezia

Comunicato stampa del circolo di Lamezia Terme

4 aprile 2014

COMUNICATO DEL CIRCOLO   LIBERTA’ E GIUSTIZIA -  LAMEZIA TERME –
A proposito del DdL sulla riforma della Costituzione
Da tempo auspichiamo la fine del bicameralismo perfetto e un diverso ruolo del Senato, la necessità di ripensare il titolo V della Costituzione, la soppressione delle provincie, degli enti inutili e tra essi anche del CNEL. Riteniamo giusta anche  [...]

Il Fatto Quotidiano

“Renzi? Solo democrazia spot e neoliberismo. Così il Pd muore”

4 aprile 2014
Beatrice Borromeo
Settis

“La riforma di Renzi è contraria alle regole più elementari della democrazia”. Per Salvatore Settis, ex direttore della Scuola Normale di Pisa e firmatario dell’appello di Libertà e Giustizia contro la “svolta autoritaria” di questo governo, il progetto di riforma costituzionale tanto voluto dal premier è “affrettato, disordinato e assolutamente eccessivo”.

Il Centro

Costituzione, dibattito tra studenti

3 aprile 2014

Sabato al Circus protagonisti i ragazzi di sei scuole superiori. Circa 120 studenti e vari insegnanti di sei istituti superiori di Pescara e provincia sono stati protagonisti, da dicembre, di un originale percorso educativo durato 4 mesi che si concluderà sabato, dalle 9 alle 12 al Circus, alla presenza di centinaia di studenti di sei [...]