Diventa Socio
la Repubblica

Così può rinascere l’idea originale di un’Europa unita

10 dicembre 2014
europa

Andare alla radice. Negli anni che precedettero la fine della Seconda guerra mondiale e il crollo dei regimi fascisti e nazisti in Europa, avvicinandosi il momento della ricostruzione politica e morale del Continente, in ambienti intellettuali che guardavano lontano, dal passato al futuro, si fece strada una convinzione: lo Stato nazionale e sovrano aveva compiuto il suo ciclo plurisecolare, liberando in fine il suo fiele velenoso.

Il commento

Feriti a morte

3 dicembre 2014
staino

“E’ vero che la politica è fatta di compromessi, e anche di patti col diavolo, ma a condizione che si sappia quel che si vuole, che cosa è irrinunciabile e che cosa non lo è, in vista dell’accordo. In mancanza è come disporsi a mettere la testa sulla ghigliottina, per il gusto di stare comunque sul palco”: era la fine di aprile del 2010 e Gustavo Zagrebelsky aveva scritto per Libertà e Giustizia un memorabile manifesto intitolato “Il vuoto”. Il vuoto era una dura denuncia del “vuoto di opposizione” che accompagnava la sciagurata politica berlusconiana.

Il Fatto quotidiano

La malavita di larghe intese

3 dicembre 2014
Marco Lillo

Ci sono intercettazioni che restano nella storia criminale di un paese. Il “mondo di mezzo” evocato da Massimo Carminati entra di diritto nella top ten assieme a grandi classici come “i furbetti del quartierino”. Il mondo di mezzo, secondo il boss arrestato come capo di “Mafia Capitale”, è il luogo in cui “tutto si mischia nel mezzo perché la persona che sta nel sovramondo (politico o imprenditore, ndr) ha interesse che qualcuno del sottomondo gli faccia delle cose che non può fare nessuno”.

Corriere della Sera

La fiducia in Renzi cala sotto il 50%. Sale Salvini, Grillo ora ultimo

1 dicembre 2014
Nando Pagnoncelli
renzi.Bologna

Il risultato elettorale di domenica scorsa sembra aver impresso un’accelerazione alle tendenze in atto riguardanti il gradimento dei leader, con particolare riferimento a Renzi, Salvini e Grillo.

Comunicato stampa

Migliaia di firme contro l’Hammerfest 2014

20 novembre 2014
red.
NO_HAMMERFEST

Oltre 3mila firme all’appello di Libertà e Giustizia “Impediamo il raduno nazista”, a cui si aggiungono le oltre 6mila condivisioni su Facebook e twitter. Numerosi i messaggi che accompagnano la sottoscrizione, che richiamano al rispetto della Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza e che esprimono indignazione, disgusto, indecenza, orrore.

la Repubblica Milano

“Bloccate quel raduno”. Anpi e Libertà e giustizia contro la festa neonazi

19 novembre 2014
r.s.
rep_mi_nazi

Proteste e mobilitazioni in vista del raduno naziskin in programma sabato 29 a Milano, città medaglia d’oro della Resistenza. L’associazione Libertà e giustizia e l’Anpi chiedono alle autorità di vietare la manifestazione, che si svolgerà in un luogo ancora top secret e alla quale prenderà parte un migliaio di teste rasate in arrivo da tutta Europa.

Firma anche tu

Impediamo il raduno nazista

18 novembre 2014
La Presidenza di Libertà e Giustizia
hammerskin

Impediamo il raduno nazista!
È previsto e annunciato per il prossimo 29 novembre il raduno a Milano di Hammerfest 2014, una oscena parata di bande musicali neonaziste europee, all’insegna di svastiche, slogan inaccettabili, inni ai più crudeli torturatori della storia razzista. Leggi la notizia battuta dall’Ansa e l’articolo di Repubblica Milano

Comunicato stampa

Solidarietà a Nino Di Matteo

13 novembre 2014
La Presidenza di Libertà e Giustizia
dimatteo

La Presidenza di Libertà e Giustizia esprime la solidarietà di tutta l’associazione al pm Di Matteo e agli altri magistrati minacciati dalla “mafia” e denuncia la gravità dei silenzi e degli “imbarazzi” istituzionali. LeG invita soci e amici a partecipare alle manifestazioni che ci saranno sabato 15 novembre in tutta Italia.
Qui l’elenco degli incontri nelle città in continuo aggiornamento.
Leggi anche Rossella Guadagnini su Micromega e Marco Travaglio sul Fatto quotidiano

Il Fatto quotidiano

I due Matteo e Di Matteo

13 novembre 2014
Marco Travaglio
Di Matteo

Matteo di qua, Matteo di là, anche perché i Matteo sono due: Renzi e Salvini. Parlano dappertutto e ne parlano tutti. Poi c’è Di Matteo, nel senso di Nino, il pm di Palermo condannato a morte da Totò Riina, il quale – intercettato nell’ora d’aria con il boss pugliese Alberto Lorusso – non s’è limitato a “minacciarlo”, come scrive la stampa corazziera, ma ha ordinato una strage come a Capaci e in via D’Amelio.
Leggi anche Rossella Guadagnini su Micromega.
Sabato 15 novembre in tutta Italia ci saranno iniziative a sostegno di Nino DI Matteo.

Qui l’elenco degli incontri nelle città in continuo aggiornamento.

Il Fatto quotidiano

Giustolisi, grazie a lui l’Italia scoprì l’“Armadio della vergogna”

11 novembre 2014
Gian Carlo Caselli
giustolisi

Franco Giustolisi, morto ieri a Roma, è stato un nobile esempio di intelligente ostinazione nella ricerca e ricostruzione della verità. L’avevo conosciuto ai tempi delle Brigate rosse e di Prima linea, quando – lui come giornalista e io come giudice istruttore – seguivamo, ciascuno sul proprio versante, le drammatiche e sanguinarie vicende della violenza terroristica.