Diventa Socio
La Repubblica

La tirannia occulta dei “giri” di potere

12 aprile 2014
Gustavo Zagrebelsky

Se potessimo sollevare il velo e avere una veduta d’insieme, resteremmo probabilmente sbalorditi di fronte alla realtà nascosta dietro la rappresentazione della democrazia. Catene verticali di potere, quasi sempre invisibili e talora segrete, legano tra loro uomini della politica, delle burocrazie, della magistratura, delle professioni, delle gerarchie ecclesiastiche, dell’economia e della finanza, dell’università, della cultura, dello spettacolo… In edicola con Repubblica il nuovo iLibra “Contro la dittatura del presente” di G. Zagrebelsky

Il Fatto Quotidiano - Intervento a PiazzaPulita

“Riforme per il potere, non per la democrazia”

2 aprile 2014
ZagrebelskkyRodotà

Riforma del Senato, nuova legge elettorale e, in prospettiva, l’elezione diretta del presidente del Consiglio (ma questa riforma a mio avviso sarebbe perfino superflua perché di fatto sarebbe già realtà) fanno parte di un unico disegno. Inoltre, prima o poi si agirà sulla magistratura col rischio che si riducano i poteri di controllo.
Rivedi Elisabetta Rubini a Ballarò – Puntata del 1° aprile Leggi l’intervista a Stefano Rodotà

MicroMega

Per questo sostengo la lista Tsipras

29 gennaio 2014
Europa-parlamento

L’Europa ha smarrito gli ideali originali, tradendo la volontà degli stessi Padri costituenti. Prima che muoia del tutto, è necessaria una “scossa”. Per questo aderisco all’appello per la costruzione di una lista autonoma e della società civile che sostenga Alexis Tsipras alla Presidenza della Commissione di Bruxelles. Leggi l’anticipazione del nuovo saggio di Gustavo Zagrebelsky “Fondata sulla cultura”

Fondata sulla cultura

La scala delle idee

29 gennaio 2014
Zagreb-saggio

Pubblichiamo il terzo capitolo dell’ultimo saggio di Gustavo Zagrebelsky “Fondata sulla cultura”. Nel tempo del relativismo, che è il nostro, la mente progettante produce necessariamente idee divisive. Uno dei problemi del nostro tempo è d’evitare che le divisioni diventino distruttive; è governare le divisioni.

Il Fatto Quotidiano

“Scritta da gente sana, per gente sana”

13 ottobre 2013
ZagrebRoma

L’intervento di Gustavo Zagrebelsky alla manifestazione di Roma “La via Maestra”. “Da costituzionalista non posso evitare di notare che è stata messa in moto una grande macchina promossa dal governo e dal presidente della Repubblica per cambiare la Costituzione”.

la Repubblica

Politica e nichilismo

26 settembre 2013
ZagrebelskkyRodotà

Quel mostro antico e nuovo che uccide la democrazia. Un’anticipazione della relazione che Gustavo Zagrebelsky terrà oggi alle 18 nella Sala dei Teatini con Stefano Rodotà all’inaugurazione del Festival del Diritto a Piacenza. Alle 17, in concomitanza con il festival, incontro con i soci e i simpatizzanti per aprire il circolo locale di LeG.

la Repubblica

Il cammino

23 settembre 2013
gustavo zagrebelsky

Il terreno per operare insieme, per fare un cammino insieme, è aperto. Una chiosa, però: il Papa, rispondendo a Scalfari, parla di “tratto di cammino”. Questa espressione non è priva d’ambiguità: dove si colloca, e chi decide dove si colloca la fine del “tratto”? E che cosa accadrà, allora? Su questo, un chiarimento da parte di coloro che si protendono la mano sarebbe necessaria.

Il manifesto (aggiornato al 2 giugno)

Non è cosa vostra

3 giugno 2013

Siamo tanti. Qui, di questi tanti, non c’è che una minima, per quanto numerosa, rappresentanza. Isolati, però, non contiamo e non conteremo niente. È giunto il momento di dare forma, dimensione e consistenza generale e continuità a questo movimento. Scadenze politiche importanti attendono il nostro Paese e anche noi dobbiamo assumerci le nostre responsabilità.

Articolo21

Libertà e giustizia, Non è cosa vostra

20 maggio 2013

Da anni, ormai, sotto la maschera della ricerca di efficienza si tenta di cambiare il senso della Costituzione: da strumento di democrazia a garanzia di oligarchie. Non dobbiamo perdere di vista questo, che è il punto essenziale. Non è in gioco solo una forma di governo che, per motivi tecnici, può piacere più di un’altra. [...]

Il manifesto

Non è cosa vostra

18 maggio 2013

Tutte le info della manifestazione. Tutti a Bologna domenica 2 giugno dalle ore 13.30 alle ore 17.30 in piazza s. Stefano.
Sul palco: Gustavo Zagrebelsky, Stefano Rodotà, Roberto Saviano, Salvatore Settis, Sandra Bonsanti, Nando dalla Chiesa, Maurizio Landini, Carlo Smuraglia, Susanna Camusso, Lorenza Carlassare e molti amici rappresentanti di associazioni in difesa della Carta.