Riviera del Brenta/La legge per il testamento biologico: un appello | Libertà e Giustizia

Riviera del Brenta/La legge per il testamento biologico: un appello

Riviera del Brenta/La legge per il testamento biologico: un appello

 

 

 

 

logo brentalogo brentalogo brenta

logo brenta

logo brenta

 logo brenta      Legge sul testamento biologico -page-001                                                                                                             


 

Ai Sindaci dei Comuni di:

  • Campagnalupia: Alberto Natin

  • Campolongo Maggiore: Andrea Zampieri

  • Camponogara: Gianpietro Menin

  • Dolo: Alberto Polo

  • Fiesso D’Artico: Andrea Martellato

  • Fossò: Federica Boscaro

  • Mira: Marco Dori

  • Pianiga: Massimo Calzavara

  • Strà: Caterina Cacciavillani

  • Vigonovo: Andrea Danieletto

Ill.ssimi Sindaci,

Vi inviamo in allegato copia dell’appello già sottoscritto da numerosi Sindaci di città (tra cui Padova), affinché venga approvata dal Senato la legge sul Testamento biologico già approvata dalla Camera alcuni mesi fa. Vi chiediamo di aggiungerVi agli altri Sindaci che in questo momento stanno firmando l’appello anche considerando che nel nostro territorio abbiamo avuto i casi di Vittorio Bisso e quello recente di Loris Bertocco, i quali hanno scelto il fine vita pur in assenza di una legge che consentisse loro un percorso in piena consapevolezza e libertà. Inoltre, vanno tenute in considerazione le petizioni già sottoscritte da numerosi cittadini e i documenti già approvati da alcuni comuni rivieraschi.

Pur essendo ormai nella fase di fine legislatura, riteniamo che vi siano ancora possibilità di approvazione della legge da parte del Senato, ed è per questo che Vi invitiamo a sottoscrivere l’appello che verrà poi trasmesso all’Aula di Palazzo Madama.

Alleghiamo alla presente anche l’appello che Libertà e Giustizia della Riviera del Brenta ha già inoltrato al Senato della Repubblica, analogamente a molti altri circoli Veneti e di altre Regioni, chiedendo a Voi Sindaci di sottoscriverlo, come hanno già fatto molti Vostri colleghi, e di inviarlo quanto prima al Presidente del Senato ed ai rispettivi Capigruppo, oltre a farcene pervenire copia al seguente indirizzo e-mail rivieradelbrenta@libertaegiustizia.it.

Nel ringraziarvi per la sensibilità e condivisione, vi inviamo i più cordiali saluti.

Prof. Luciano Zarotti Coordinatore

Libertà e Giustizia

Circolo della Riviera del Brenta

Dolo, 2 dicembre 2017

Appello al Presidente del Senato ed ai rispettivi Capigruppo

Il sottoscritto Sindaco del Comune di …………………………., per scongiurare il nuovo passaggio alla Camera che ne impedirebbe nei fatti l’approvazione definitiva, chiede che il Disegno di Legge sul “consenso informato e le disposizioni anticipate di trattamento” sia trasmesso in Aula per il voto senza ulteriori modificazioni, al fine di non lasciare senza risposta le attese e le speranze di tanti cittadini.

——————————————————

(Sindaco di …………………………..)

Data ………………………

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>