C’è chi dice No. A Roma grande successo del corteo nazionale per il NO

C’è chi dice No. A Roma grande successo del corteo nazionale per il NO

“La manifestazione è stata un grande successo” – dichiara Stefano, 24 anni – “Decine di migliaia di giovani sono scesi in piazza da tutta Italia per dire NO alla riforma costituzionale e al Governo Renzi. Con noi ci sono i lavoratori, i disoccupati, gli sfrattati senza casa, i movimenti contro le grandi ed i truffati dal “decreto salva-banche” di Renzi.

Altro che fronte del NO fatto da Berlusconi e D’Alema! Ci siamo ripresi piazza del Popolo dopo lo spettacolo messo in piedi da Renzi il 29 ottobre: ieri la Piazza è stata davvero del popolo, di chi non ha voce e sta alzando la testa” “Questo corteo è una promessa” – continua Lorenzo, 27 anni – “non lasceremo che le conseguenze del referendum vengano gestite dai responsabili dell’impoverimento e dello sfruttamento: dal 5 dicembre deve essere il popolo a decidere quale sarà la nuova rotta del Paese.

Ieri abbiamo visto l’inizio di un movimento che tutti aspettavano da troppo tempo, dal 5 dicembre riempiremo le piazze di tutta Italia per pretendere che le cose cambino davvero. Non le riforme che fanno gli interessi di Confindustria e JP Morgan ma il cambiamento che fa gli interessi di chi sta soffrendo di una crisi che non finisce più” “Sono arrivati a Roma più di 100 autobus da più di 60 città” - conclude Marta, 30 anni - “Nel corteo i comitati in difesa dei territori sono stati protagonisti, ricordando a Renzi che il popolo è contrario alla centralizzazione dei poteri e vuole l’autogoverno dei territori. Da questa giornata bellissima ripartiremo per continuare la campagna per il NO alla riforma costituzionale verso il 4 dicembre, allargando la partecipazione sui territori e coinvolgendo chi è disilluso da una campagna referendaria che nei media vede contrapporsi politici vecchi e nuovi che non rappresentano nessuno di noi. Questa giornata è il simbolo di un Paese che non si arrende alle miserie della classe politica attuale, ma vuole decidere e rivendicare la sovranità popolare!”

27 Novembre 2016

 

(*) Esecutivo Nazionale Rete della Conoscenza

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>