Udine – Riforma Costituzionale e legge elettorale: una relazione pericolosa

Udine –  Riforma Costituzionale e legge elettorale: una relazione pericolosa

Lorenza Carlassare
Marco Giampieretti
dialogano con Gianpaolo Carbonetto
Introduce Luciano Favaro – Circolo di Udine di Libertà e Giustizia

.

Lorenza Carlassare, giurista e costituzionalista, professoressa emerita di diritto costituzionale all’Università di Padova, è stata la prima donna in Italia a ricoprire la cattedra di diritto costituzionale. Oltre all’attività scientifica e dottrinaria si è attivata in favore della conoscenza e alla difesa della Costituzione italiana, con la pubblicazione di opere divulgative, di articoli d’opinione su quotidiani e riviste e con attività sul campo, anche attraverso l’attivismo culturale nell’associazione Libertà e Giustizia, fondata a Milano nel 2002, di cui è socia onoraria. Ha contributo alla redazione della Storia d’Italia Einaudi.

Marco Giampieretti, ricercatore di Diritto costituzionale presso il Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario dell’Università di Padova. Avvocato, autore di numerose pubblicazioni in tema di cultura e beni culturali, democrazia, libertà di espressione e informazione, pluralismo informativo e servizio pubblico radiotelevisivo, ordinamento del sistema creditizio, libertà economica, concorrenza e mercato, diritto di proprietà, sistemi elettorali, giudizio di costituzionalità degli atti legislativi, principio di ragionevolezza.

Libertà e Giustizia si ispira agli ideali di un’Europa sempre più integrata e di un’Italia all’altezza dei migliori standard europei nella ricerca di una prosperità solidale e condivisa, basata sull’economia di mercato e sulla trasparenza della vita istituzionale. Difende le ragioni del buon governo, la laicità dello Stato e l’efficacia e la correttezza dell’agire pubblico ed è aperta a tutti coloro che aspirano a una società e a uno Stato plurali, al rispetto delle regole, all’indipendenza dei vari poteri e al loro bilanciamento. Promuove la crescita culturale e civile degli associati anche attraverso l’interscambio di esperienze e risorse. Dà impulso a rapporti e intese con persone fisiche e giuridiche, enti, organizzazioni, movimenti, associazioni, fondazioni che perseguono fini analoghi, anche mediante reciproca federazione. L’associazione vuole essere “l’anello mancante fra i migliori fermenti della società e lo spazio ufficiale della politica”. Gustavo Zagrebelsky è il presidente onorario di Libertà e Giustizia mentre la presidente, dal 2016, è Nadia Urbinati.

L’incontro è organizzato dal circolo di Udine di Libertà e Giustizia in collaborazione con il Gruppo DemocraticaMente ( http://www.difesademocratica.net/ ) e con il Comitato Friuli Democrazia Costituzionale (per info: friulivotano@gmail.comhttp://www.facebook.com/FriuliVotaNO/ )

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>