“Bloccate quel raduno”. Anpi e Libertà e giustizia contro la festa neonazi

rep_mi_naziProteste e mobilitazioni in vista del raduno naziskin in programma sabato 29 a Milano, città medaglia d’oro della Resistenza. L’associazione Libertà e giustizia e l’Anpi chiedono alle autorità di vietare la manifestazione, che si svolgerà in un luogo ancora top secret e alla quale prenderà parte un migliaio di teste rasate in arrivo da tutta Europa.
In programma, come avvenne l’anno scorso a Rogoredo, un concerto di band neonaziste. Titolo del meeting, “Hammerfest 2014”, e a organizzare il tutto sono i “fratelli” della Skinhouse di Bollate. Per capire di che cosa si tratta, gli Hammerkin sono un’organizzazione internazionale nata negli Usa una trentina di anni fa da una costola del Ku Klux Klan. E infatti l’anno scorso a Rogoredo il concerto si svolse tra svastiche, saluti nazisti e slogan razzisti.
I primi a chiedere di impedire il raduno erano stati quelli dell’Osservatorio democratico sulle nuove destre, rivolgendosi al prefetto: «Vediamo se, oltre alle unioni omosessuali, vieta anche le parate nazifasciste in città». Ma il fronte si allarga, e adesso, con un appello diffuso ieri sul sito (libertaegiustizia.it/2014/11/18/impediamo-ilraduno-nazista/) Libertà e giustizia si rivolge «alle istituzioni milanesi, prefetto e sindaco, nonché al ministro Alfano e al governo tutto affinché blocchino l’occupazione della città impedendo l’arrivo delle folle naziste e vietino qualunque forma di manifestazione organizzata di esposizione di simboli fascisti, vietata dalla nostra Costituzione».
Interviene anche l’Anpi, con il presidente provinciale Roberto Cenati, che si rivolge in particolare al sindaco Giuliano Pisapia: «Gli chiediamo un’autorevole presa di posizione in cui ribadisca che, soprattutto in vista del Settantesimo anniversario della Liberazione, Milano capitale della Resistenza non venga invasa e oltraggiata da simboli e manifestazioni neonaziste e neofasciste che offendono la memoria del caduti per la libertà». Il 29 novembre, tra l’altro, è la giornata nazionale del tesseramento all’Anpi. L’invito dell’associazione dei partigiani è di ritrovarsi nel pomeriggio davanti alla Loggia dei Mercanti, luogo emblematico della Resistenza milanese: «Sarà la nostra risposta a questa ennesima provocazione neofascista», spiega Cenati.

2 commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>