Nasce a Bologna il comitato per la difesa della Costituzione

Appuntamento domenica 15 dicembre per il neo “Comitato Costituzione la via maestra di Bologna“. Ad animarlo i cittadini protagonisti della manifestazione nazionale del 12 ottobre, con l’adesione di Libertà e giustizia, Scuola e Costituzione, Ass.ne Per la sinistra, Acqua bene comune, Donne in nero, Gdl assemblea delle scuole, Flc Cgil, Fiom, Pdci, Il Manifesto in rete, Alba.
Il Comitato ha organizzato nelle due ultime settimane banchetti informativi per mettere in guardia i cittadini dai pericoli di stravolgimento della Costituzione derivanti dal ddl 813 che, modificando l’art. 138 della Costituzione, rende più agevoli le modiche della Costituzione. I banchetti hanno anche raccolto firme di adesione all’appello che Rodotà , Zagrebelsy, Don Ciotti, Landini, Carlassare e Bonsanti hanno lanciato il 2 dicembre dal titolo “L’urgenza e l’indecenza“. L’urgenza è la nuova riforma elettorale, l’indecenza la riforma della procedura per le modifiche costituzionali.
Il Comitato si vuole confrontare anche sulle conseguenze della recente sentenza della Corte Costituzionale che ha annullato il premio di maggioranza e le liste bloccate previsti dal “Porcellum”. Il tema verrà approfondito in un seminario domenica 15 dicembre alle 15 in via dello Scalo 21/1. Al seminario ha aderito anche l’associazione Salviamo la Costituzione di Bologna.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>