“Articolo 138, lasciateci la possibilità del referendum”

Evitare di approvare con la maggioranza dei due terzi la legge costituzionale che istituisce il Comitato dei 40 e deroga dall’articolo 138 della Costituzione. Lo chiedono firmatari e sostenitori del cartello di associazioni “La Via Maestra”, che sabato ha portato in piazza migliaia di persone. L’obiettivo dell’appello – si legge in una nota – è «consentire ai cittadini di esprimersi con un referendum su un provvedimento che incide profondamente sul sistema delle garanzie costituzionali e crea un pericoloso precedente». “La Via Maestra” chiede che «un numero limitato di senatori non partecipino alla votazione finale». Senza i due terzi dei voti, resta infatti possibile chiedere un referendum abrogativo.

1 commento

  • a questi dei referendum non glie ne frega assolutamente nulla e la storia dei fatti che lo racconta ultimo su tutti quello dell’acqua pensare di fare ragionare le dittature è veramente da illusi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

 caratteri massimo. Il testo eccedente verrà troncato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>